Speciali in evidenza
Speciale Smau
Speciale ambiente
Speciale scuola
Speciale Auto
Un anno di rincari
Speciale mutui
Voli low cost
Speciale ETF
Studi di settore
Risparmio energetico
Auto & fisco
Navigatori GPS
Musica Mp3
Guida alle facoltà
Come risparmiare
XV Legislatura
shopping 24

Servizi

Il Sole Mobile

Servizi Ricerca

Cultura e Tempo Libero

ARCHIVIO »

18 novembre 2005

Wrestling, ovvero il fascino indiscreto della forza bruta

di Stefano Biolchini

«Muscoli!!!.

.. Così non ti vengono quelle spallucce vittimiste dei tennisti italiani, che perdono sempre per colpa dell'arbitro, del vento, della sfortuna, del net». Così Nanni Moretti incitava il figlio a rinvigorire la muscolatura in Aprile: anni luce dalle preoccupazioni dei genitori d'oggi alle prese con figli incantati dal mito di aspetto e forza fisica, veline, calciatori e perfino lottatori di wrestling. (Contro questi ultimi i comitati per la tutela dei minori hanno chiesto che i match non vengano trasmessi negli orari di fascia protetta).

Proprio i wrestler per molti adolescenti sono diventati un vero e proprio culto, complice un show business ad uso e consumo degli under 15, che oltre ai tour mondiali e alle serate in tv propina gadget, raccolte di figurine e magliette. Intorno al grande circo del ring è nata una moda ed un vero fenomeno sociale, in grado di calamitare l'attenzione e condizionare tic e gusti dei giovanissimi. Il tutto a discapito delle raccomandazioni dei genitori di "non imitare quelle mosse perché c'è il rischio di farsi molto male". Vero è che di autentico nelle scazzottate dei wrestler non c'è proprio nulla: più che di un confronto sul ring si tratta infatti di vere e proprie smargiassate ad uso e consumo dello spettacolo e dei media, con contorno di mascheramenti da cattivi, sedie che volano, cadute finte, sangue e lividi a base di succo di pomodoro. Ma come spesso accade, a furia di imitazioni di lanci dell'angelo, schiacciate, e mosse del cobra, qualche ragazzino in ospedale ci è finito davvero. Niente di cui stupirsi per un fenomeno di costume e massmediologico che può contare su oltre due milioni di videospettatori a serata solo in Italia, e su star internazionali come John Cena, il wrestler bello che piace anche alle ragazzine e che ha inciso anche un cd dal titolo Bad bad man ; o Hulk Hogan, il veterano alla ribalta da circa 20 anni; il mitico Roddy Rowdy Piper; fino ai più nostrani Capitan Padania e Pulcinella, (che fin dal nome si richiamano ad uno scontro che vorrebbe essere anche politico e culturale). Quella che quindici anni or sono appariva ai più in Italia come un'americanata è insomma diventata una realtà di successo, con un giro d'affari miliardario, (su cui domina indiscusso il Wwe, World Wrestling Enterteinment , che detiene i diritti per gli spettacoli) e milioni di fans dispersi in tutto il mondo. Le recenti esibizioni in occasione del Survivor Tour a Roma hanno registrato il tutto esaurito nonostante biglietti da 59 euro (rivenduti dai bagarini anche a 100 euro) . Per non dire poi del passaparola e delle scene di dolore che nei giorni scorsi hanno riguardato molti ragazzini italiani, in lutto per la morte del loro idolo Eddie Guerrero, stroncato a 38 anni proprio alla vigilia della sua tournè italiana da un infarto (forse provocato dall'uso di sostanze anabolizzanti). Perchè il mito della forza che accompagna questi nuovi eroi esige muscoli pompati e ben in evidenza, vene a fior di pelle, bicipiti da far impallidire persino Rocky Balboa.

Niente di nuovo: fin dai tempi di Ercole il mito della forza fisica ha affascinato un po' tutte le generazioni. Ovvio dunque che sia ancora così, tanto più se all'indiscusso fascino esercitato dall'esibizione corporea si accompagnano campagne di marketing, sponsor e investimenti da capogiro. Inutile dire che le preoccupazioni di molti genitori siano sicuramente motivate. Più che la evidente carica aggressiva insita in questo sport e nei suoi idoli dovrebbe però forse preoccupare il complessivo modello culturale che lo star system e i media propongono continuamente in maniera ossessiva. Con le loro movenze, piroette e maschere i wrestler sono inevitabilmente attraenti e divertenti, ma anche ridicoli. Lottatori gonfiati fino all'inverosimile che più che dalla proibizione o dall'orario in fascia protetta potrebbero essere battuti su un altro ring, quello della risata, magari di tanti ragazzini incollati al video, per una volta, al fianco mamma e papà che dialogano.



 

Suggerimenti

>Info quotazioni

A richiesta, via sms, la quotazione istantanea e in tempo reale del titolo che ti interessa

>Flash news

Scarica il programma gratuito, e ricevi sul tuo desktop le ultimissime notizie di economia e finanza

News

champions

L'Inter (2-1a Mosca) brava e fortunata: ribalta il risultato e vince

auto

Rimandato il lancio della «Panda cinese» per la causa con la Fiat

expo 2015

Luci sui progetti che fanno bella Milano: l'omaggio agli ospiti di Expo 2015

anniversari

Novant'anni fa la battaglia di Caporetto, madre di tutte le batoste

computer

Asus: così il notebook diventa ultraleggero

prospettive

Il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca (Stefano Capra / Imagoeconomica)

Turismo a Roma, invia le tue domande per il forum di mercoledì

GIAPPONE

La palazzina del Progetto Sofie sottoposta all'esperimento anti-sismico

Terremoto del settimo grado della scala Richter, ma la casa in legno fatta nel Trentino resiste

iniziative

L'appello di Nòva24: il Governo rilancia sul 5 per mille

ARTECONOMY24

ArtEconomy 24
Tutte le quotazioni dal Frieze di Londra su ArtEconomy24. E in più aste, mostre e gallerie.

viaggi24

Singapore. Dove tutto è possibile
Viaggio in una delle capitali mondiali dello shopping e del commercio.

In Evidenza

CRIBIS.it
Informazioni per decidere con chi fare o non fare business, in Italia e nel mondo.

Concorsi ed esami
Visita la sezione concorsi ed esami, troverai un'aggiornata rassegna di concorsi e offerte di lavoro nel pubblico impiego

Il SUDOKU del Sole 24 ORE
Invia un SMS con scritto SUDOKU al 48224 per poter giocare sul tuo cellulare! Clicca qui per ulteriori informazioni

A Natale un regalo diverso?
AMREF presenta alle aziende tante idee per un Natale solidale con l'Africa da regalare a clienti, fornitori, dipendenti e amici.

Le tue foto su Casa24
Un angolo accogliente, un mobile insolito, un ambiente particolare: inviaci le foto della tua casa, le più belle saranno pubblicate sul sito.

Intel: la tecnologia a misura di azienda
Intel risponde alle domande delle imprese.
Approfondimenti su sicurezza, mobility, gestione sistemi e risparmio energetico

Pubblicità