ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

A Roma parata di stelle, ben 9 Oscar in passerella

di Boris Sollazzo

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
27 settembre 2007

Galleria fotografica

Ritorna la Festa del Cinema. Temutissima novità lo scorso anno, "è inevitabile- ha commentato il sindaco Veltroni- in Italia tutto è visto come un conflitto e non, come è successo tra noi e Venezia, una competizione virtuosa", torna con il suo carico di divi e il suo budget imponente. Ed eventi celebrativi: da Alberto Grifi a Gianni Minà (dopo il suo trionfo alla Berlinale). L'anno scorso parteciparono, secondo i dati, quasi mezzo milione di cinefili. Martin Scorsese passò di qui prima di sbancare (per la prima volta) agli Oscar, così come Giuseppe Tornatore fece esordire La sconosciuta, che rappresenterà l'Italia quest'anno all'Academy. Molte star, convincono un po' meno i film, che sembrano meno importanti (e imponenti) dello scorso anno. A questa mancanza però potrebbe provvedere "Extra", la sontuosa sezione presentata una settimana fa e diretta da Mario Sesti e che appare come il vero festival (inteso come ricerca e scoperta di tendenze e avanguardie), pieno com'è di spunti culturali, artistici, politici e sociali. Se la sensazione è giusta, però, si potrà valutarlo solo dal 18 al 27 ottobre.

Premiere
E' la sezione più glamour, quella che dà più lustro, ma soprattutto lustrini. Diretta da Piera Detassis porterà nella Capitale stelle di prima grandezza. A "Premiere" è affidata l'inaugurazione: Elizabeth: The Golden Age di Shekar Kapur, che vede l'interpretazione del Premio Oscar Cate Blanchett. Capitana dei magnifici nove premiati all'Academy che calcheranno il tappeto rosso. Con lei, nel cast del colossal anglo-francese c'è anche Geoffrey Rush. Sean Penn arriverà come regista di Into the Wild, biografia di un eccentrico ambientalista che abbandona le certezze del mondo per abbracciare quelle della natura. Meno armonioso ma con tematiche analoghe, il film Noise, in cui Tim Robbins è un eco vendicatore della notte. Doppietta di Oscar in Rendition, sulle misure antiterrorismo statunitensi, tra tortura e restrizioni delle libertà: il regista è, infatti, Gavin Hood (Tsotsi), la protagonista Reese Whiterspoon (Walk the line). La supersexy Catwoman Halle Berry è la protagonista del film intimista sulla perdita e sull'amore Things we lost in the fire dell'astro nascente danese Susanne Bier, mentre Francis Ford Coppola porterà in prima mondiale Youth without youth, dieci anni dopo il suo ultimo film, L'uomo della pioggia. Robin Williams sarà l'eccentrico compagno di viaggio dell'enfant prodige August Rush, film di Kirsten Sheridan (figlia di Jim). E' la sezione più femminile, essendoci anche Julie Taymor con Across the universe, musical sulfureo sulle canzoni dei Beatles. E c'è anche molta Italia: Giorni e nuvole di Silvio Soldini con Margherita Buy e Antonio Albanese, e La terza madre di Dario Argento, terzo capitolo della trilogia delle madri (dopo Inferno e Suspiria) a cui sarà dedicata la "Notte d'Argento", maratona con tutte e tre le opere ed uno specialissimo black carpet per lui, la figlia Asia e tutto il cast. Per non dimenticare i 35 minuti del film Winx: il segreto del regno perduto, fenomeno dell'animazione ideata da Iginio Straffi e Seta, diretto dal canadese Francois Girard, interpretato da Michael Pitt e Keira Knightley, ma tratto dall'omonimo romanzo di Baricco.
Concorso e fuori concorso
Ventidue film, su 1122 visionati, di cui 14 in concorso. Molti in condivisione con Toronto, a cui è andata la prima mondiale, contraddistinti da un argomento comune, anche se non rincorso. Un concorso internazionale, con ben 18 paesi rappresentati, mix di giovani emergenti, nuove cinematografie e autori affermati. Tra questi certamente Sidney Lumet, che porta Before the Devil Knows you're dead, ritratto al vetriolo della società e della famiglia americana, con Philip Seymour Hoffman, Ethan Hawke, Albert Finney e Marisa Tomei. Suscita curiosità Caotica Ana, di quel Julio Medem che già provocò la Spagna e il mondo con Lucia e il sesso e dove spicca la presenza di Charlotte Rampling. Molti parlano di Juno, del figlio d'arte Jason Reitman con la splendida Jennifer Garner. Anche qui molta Italia. Fuori concorso L'abbuffata di Mimmo Calopresti con Depardieu e Abatantuono. In concorso invece La giusta distanza, atteso ritorno di Carlo Mazzacurati con una storia di provincia e di periferia. In lizza per l'ambito (e ricco) premio finale (che sarà assegnato da una giuria di 50 cinefili, italiani e non, presieduta dal regista premio Oscar Danis Tanovic) anche un grande vecchio come Emidio Greco con L'uomo privato, viaggio nel "pensiero debole" di un accademico di fama invischiato negli intrecci giuridici e finanziari più segreti. Ma la ciliegina sulla torta è Lions for Lambs, il dramma dell'Afghanistan tra giornalismo e politica. Di e con Robert Redford, che come coprotagonista si è scelto Tom Cruise. Ed entrambi verranno a Roma.

Alice nella città
E' la sezione per i ragazzi. Il mondo visto con i loro occhi, e non solo quello a disegni animati, quello divertente e colorato, ma anche quello dei drammi e delle ingiustizie che li colpiscono. Quattordici film, tanti eventi, persino una seconda tensostruttura per rispondere alla grande affluenza dello scorso anno. Ottimo il lavoro di Gianluca Giannelli, che ben si è coordinato anche con le altre sezioni con cui ha realizzato veri e propri eventi. Accanto alle proiezioni, in un percorso di crescita ed evoluzione, una sezione sarà dedicata anche ai libri. Spicca Have dreams, will travel di Brad Isaacs con Val Kilmer, Matthew Modine e la bellissima Heather Graham. L'Italia è anche qua: fuori concorso Il nostro Rwanda, di Cristina Comencini e Carlotta Cerquetti, documentario che prende spunto dai viaggi veltroniani nel continente nero, insieme agli studenti romani.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 16 al 19 ottobre 2014
1 ...E fuori nevica! 1413650   
2 Il giovane favoloso 1107606   
3 The Equalizer - Il vendicatore 1962641   
4 Maze Runner - Il labirinto 1899682   
5 Tutto può cambiare 493528   
6 Lucy 6883725   
7 Tutto molto bello 1404826   
8 Annabelle 2417119   
9 Fratelli unici 2058607   
10 Disney Junior Party 176006   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-