ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

Scoperto in una catacomba romana il più antico ritratto di San Paolo

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
27 giugno 2009

Oltre uno spesso, secolare strato di calcare, uno scoperta archeologica straordinaria: il viso severo di San Paolo, dipinto su una volta di un cubicolo, è apparso improvvisamente ai restauratori delle catacombe di santa Tecla, a Roma. È la più antica icona della storia dedicata al culto dell'Apostolo delle genti.
Il ritrovamento è stato fatto nello scorso 19 giugno e oggi lo riporta l'Osservatore Romano, il quotidiano del papa. Una scoperta importante, che ha «emozionato e entusiasmato» - si legge nel giornale - i restauratori della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, coordinatrice dei lavori di restauro delle catacombe situate nei pressi della via Ostiense.
L'affresco, che risale alla fine del IV secolo, si trova sulla volta di un cubicolo delle catacombe. Era coperto da uno spesso strato di argilla e calcare che ha reso lenti e difficoltosi i lavori di restauro. Poi, l'inaspettata scoperta. Il volto di San Paolo è dipinto su un tondo giallo oro su sfondo rosso vivo, in uno stile vagamente pompeiano. I tratti rievocano quelli dell'iconografia classico: viso scavato, naso pronunciato, occhi grandi ed espressivi, questi i caratteri di uno dei principali missionari del Vangelo tra i pagani greci e latini, prima catturato a Gerusalemme e poi trasferito e Roma e qui giustiziato nel 65 dopo Cristo circa.
Il dipinto, secondo gli archeologi, rappresenta una figura devozionale scelta per proteggere i defunti della famiglia le cui le tombe erano ospitate nelle catacombe. Accanto a quello di San Paolo, sono stati ritrovati i busti di altri tre personaggi, tra cui quello di Pietro. Gli altri due, secondo le prime analisi, potrebbero essere quelli di Giovanni e Giacomo.
Secondo gli esperti, l'affresco dimostra che il progetto iconografico delle catacombe ripropone in versione ridotta gli affreschi della vicina Basilica di San Paolo, voluta da Costantino nel IV secolo.
Il ritrovamento, che risale allo scorso 19 giugno, ha lasciato senza parole gli archeologi impegnati nel restauro delle catacombe. Da qualche giorno, avevano deciso di utilizzare l'innovativa tecnica dell'ablazione laser, ad altissima precisione, per non rischiare di rovinare i dipinti nascosti dallo strato di argilla e calcare. Ad un tratto, il laser ha illuminato il volto di San Paolo, tra i più espressivi ed elaborati dell'arte figurativa dell'antichità cristiana.

27 giugno 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dall'11 al 14 dicembre 2014
1 Il ricco, il povero e il maggiordomo 2303924   
2 Ma tu di che segno 6? 1071466   
3 Magic in the Moonlight 2884793   
4 I pinguini di Madagascar 7078162   
5 Scemo & + scemo 2 2504859   
6 Scusate se esisto! 5256582   
7 Storie pazzesche 242631   
8 Hunger Games - Il canto della rivolta Parte 1 8794325   
9 Interstellar 10476329   
10 Ogni maledetto Natale 2002282   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-