ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

Il laboratorio di Leonardo. A Vigevano si svelano i misteri del genio

di Mariangela Maritato

Pagina: 1 2 3 di 3 pagina successiva
commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
14 settembre 2009
Il soldato meccanico
Galleria fotografica

«... PAGINA PRECEDENTE
"La prima scuderia ducale, fatta realizzare nel 1490 da Ludovico il Moro, secondo diversi studiosi – continua – sarebbe infatti servita da ispirazione per la stalla-modello (MB, foglio 39r) disegnata da Leonardo Da Vinci nel Manoscritto B di Parigi e nel Codice Trivulziano". Dal 3 ottobre 2009 al 31 gennaio 2010, la mostra Splendori di corte. Gli Sforza, il Rinascimento, la città ripercorrerà i legami tra la città di Vigevano, la signoria sforzesca, la figura di Leonardo da Vinci e le testimonianze artistiche presenti su tutto il territorio della Lomellina.
Il Manoscritto B, che presenta la famosa Vite aerea, che per molti anticipa l'elicottero, è attualmente di proprietà della Francia. Il lavoro compiuto dall'equipe di Leonardo3 ha avuto l'autorizzazione della Commissione delle Biblioteche e degli Archivi dell'Istituto di Francia, detentore ufficiale del documento originale (e di tutti gli altri classificati da A a M, per un totale di 964 fogli). Già nel 1919 un comitato di dotti ne chiese la restituzione all'Italia. Se ciò avvenisse, nella prospettiva di dar vita nel nostro paese al più grande museo al mondo sull'opera omnia di Leonardo, si tratterebbe della medesima operazione fatta dalla Grecia per le metope del Partenone, in seguito alla costruzione del nuovo e modernissimo museo dell'Acropoli ad Atene.

Il Codice del Volo (1505) o Codice sul volo degli Uccelli, che costituiva un'appendice al Manoscritto B, è ritornato in Italia dopo una storia travagliata ed è conservato alla Biblioteca Reale di Torino. Dedicato ad un unico soggetto, il volo, rappresenta tra tutti i progetti tecnologici di Leonardo quello della conquista dei cieli da parte dell'uomo, che lo ha accompagnato per tutta la vita e sul quale ha speso moltissimo tempo. Nel manoscritto (testo specchiato) è contenuto il progetto per una macchina volante, il Grande Nibbio, che oggi è stato ricostruito. In molti brani è addirittura contenuto un manuale di pilotaggio con precise istruzioni per il pilota. Nel foglio 9v Leonardo arrivò quasi a disegnare il bordo d'attacco del profilo alare dei moderni aeroplani.

Il Codice atlantico: dal volo degli uccelli al Soldato meccanico
Il soldato meccanico - Codice AtlanticoIl testo più importante e più vasto al mondo è però un altro. Si tratta di una raccolta miscellanea di progetti che attraversano quasi tutta la vita del Genio (1478-1518) e che si compone di 1119 fogli: il Codice Atlantico. Custodito come un tesoro prezioso dalla Biblioteca Ambrosiana di Milano, è stato recentemente sfascicolato per renderlo pubblico in occasione di mostre. Esso contiene disegni straordinari che spaziano tra meccanica, volo degli uccelli, strumenti musicali, carri, architettura, geometria, astronomia, botanica. Ma anche inquietanti armi e macchine da guerra come il Soldato meccanico (Robot Knight) il cui prototipo si può ammirare in mostra.

La Clavi-viola
Tra gli strumenti musicali, invece, il modello di uno strumento a tastiera portatile che emette il suono di una viola: la Clavi-viola (Harpsichord-Viola). La sua ricostruzione, perfettamente funzionante, è destinata a sostituire il modello di studio attuale.
"A dicembre, nel corso dell'evento Leonardo a Vigevano, la Clavi-viola verrà fatta suonare" anticipa Massimiliano Lisa. "Il suo suono è simile a quello di un violino".
Un approccio che fa passare dalla tradizionale mostra statica a quella dinamica, di ricerca continua, che durante il suo svolgimento si modifica. Un progetto riuscito grazie ai fondi stanziati – 1 milione 400 mila euro - messi a disposizione dal Comune di Vigevano, dalla Provincia di Pavia e soprattutto dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia.
L'esposizione Il laboratorio di Leonardo nella Città ideale il 20 novembre farà anche tappa nel Discovery Times Square Exposition di New York, "importante centro di proprietà di Discovery Channel e del New York Times" dichiara Lisa.
Fra gli eventi celebrativi dell'Esposizione internazionale di Milano del 2015, inoltre, potrebbe "essercene uno nel quale si configura un singolare, ma probabilmente non previsto, risvolto simbolico" preannuncia Carlo Pedretti, direttore dell'Armand Hammer Center for Leonardo Studies all'Università della California (Los Angeles) e della sua filiale europea presso l'Università di Urbino.
"Si tratta del progetto di un grandioso museo tecnologico vinciano con la ricostruzione in modelli funzionanti di tutte le macchine concepite, progettate, realizzate o solo pensate da Leonardo".
I disegni, si sa, a volte sono solo abbozzi preliminari. E quello sguardo crucciato del genio, nel suo "presunto" Autoritratto custodito nella Biblioteca Reale di Torino (n.15571, 1515, 333x213 mm), una sanguigna realizzata su carta bianca ingiallita nel tempo, può ancora dirci molto.
Dopo la morte di Leonardo, Francesco Melzi, suo allievo prediletto, ereditò tutti i lavori, artistici e scientifici che tenne fedelmente con se fino alla fine della sua vita. Fu lui che redasse il cosiddetto Libro di Pittura (noto anche come Trattato della Pittura) raccogliendo in un unico volume (il codice Urbinate 1270 della Biblioteca Apostolica Vaticana) scritti e pensieri sparsi del maestro. Gli eredi di Melzi vendettero tutto il patrimonio lasciatogli, dando inizio alla dispersione dell'opera di Leonardo. La riproduzione dell'Autoritratto a cura di Leonardo3 è tra le opere esposte al Castello Sforzesco di Vigevano. Pronta a rubare il nostro sguardo.

  CONTINUA ...»

14 settembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagina: 1 2 3 di 3 pagina successiva
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio


L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 17 al 20 luglio 2014
1 Transformers 4 3877258   
2 Mai così vicini 569692   
3 Maleficent 13535048   
4 Le origini del male 941571   
5 Insieme per forza 533462   
6 Babysitting 742683   
7 Goool! 1158819   
8 Il Buono, il brutto e il cattivo 39749   
9 Tutte contro lui 1412180   
10 Il magico mondo di Oz 902164   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-