ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

I ritratti «psicologici» di Irving Penn alla National Portrait di Londra

di Nicol Degli Innocenti

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
18 febbraio 2010
Marlene Dietrich, New York, 1948 - National Portrait Gallery, Smithsonian Institution. Gift of Irving Penn -
Il sito della National Portrait Gallery

LONDRA - Irving Penn ha passato la vita a cercare di catturare l'anima dei suoi soggetti. Il fotografo americano, morto nell'ottobre scorso dopo una carriera durata oltre sessant'anni, ha lavorato soprattutto per Vogue e Vanity Fair ma la moda e le esteriorità non lo hanno mai interessato. Artista di un rigore inflessibile, ha sempre e solo fotografato in bianco e nero e dal debutto nel 1944 fino all'ultima foto del 2007 è andato raffinando le sue immagini rendendole sempre più essenziali.

Uno sfondo bianco, il viso del soggetto: è quanto gli è sempre bastato per ritrarre una personalità, rivelare un'inquietudine nascosta, mostrare un guizzo di crudeltà o sottolineare una sfrontata arroganza. Il risultato è una serie di immagini indelebili e indimenticabili di decine degli artisti, scrittori, poeti, attori più importanti del Ventesimo secolo, ora in mostra in una grande retrospettiva che apre giovedì 18 febbraio alla National Portrait Gallery di Londra, e che poi da luglio si trasferirà al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

"Fotografare una persona è avere una storia d'amore, per quanto breve", diceva Penn: nei suoi ritratti c'è sempre una grande attenzione per il soggetto, rispetto e sensibilità. Nel 1944, quando era a Roma con l'esercito americano durante la seconda guerra mondiale, Penn vide Giorgio de Chirico che scendeva gli scalini di Piazza di Spagna: grande ammiratore dei suoi dipinti, andò di corsa ad abbracciarlo, senza curarsi dell'espressione attonita dell'artista che non aveva idea di chi fosse questo esuberante americano. Il ritratto nato da questo incontro casuale riesce a Rudolf Nureyev, New York, 1965 - National Portrait Gallery, Smithsonian Institution. Gift of Irving Penn - © Les Editions Condé Nast S.A.mostrare tutta l'ammirazione di Penn per l'artista. Un'altra foto romana ritrae un gruppo di intellettuali al celebre Caffè Greco: scrittori italiani come Aldo Palazzeschi, Ennio Flajano e Vitaliano Brancati con in mezzo un Orson Welles dall'espressione torva e intensa.

Lo stesso trattamento privilegiato viene riservato a Igor Stravinsky, Jean Cocteau, Salvador Dalì, George Grosz, Graham Greene, ma anche Edith Piaf, Rudolf Nureyev, Marlene Dietrich, Richard Burton, Grace Kelly e Audrey Hepburn. Dagli anni Cinquanta Penn abbandona i ritratti in piedi per concentrarsi solo sui volti, creando primi piani di grande intensità. Un giovanissimo Yves Saint Laurent mostra tutta la sua fragilità interiore, un sorridente Spencer Tracy una solare sicurezza di sé, un'altera Simone de Beauvoir un certo disdegno per il mondo. Accanto a una straordinaria immagine di Woody Allen travestito da Charlie Chaplin con espressione dolente, un ritratto di Italo Calvino che ride. Il viso umano, diceva Penn, è come la facciata di un palazzo: bisogna entrare, scavare, scoprire cosa c'è dietro.

Irving Penn Portraits
18 febbraio-6 giugno 2010
National Portrait Gallery, Londra
www.npg.org.uk
poi al Palazzo delle Esposizioni di Roma
1 luglio-10 settembre 2010

18 febbraio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio


L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 13 al 16 Ottobre 2016
1 Pets - Vita da Animali 4579330   
2 Café Society 2518879   
3 Alla ricerca di Dory 14152078   
4 Bridget Jones's Baby 4999594   
5 Mine 597342   
6 La verità sta in cielo 589429   
7 Deepwater - Inferno sull'Oceano 537069   
8 Al posto tuo 992859   
9 Ben-Hur 836723   
10 I magnifici sette 1630774   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-