Parte l'operazione 730. Il modello per la dichiarazione dei redditi di lavoratori dipendenti e pensionati, che quest'anno raggiunge la maggiore età (è stato pensato nel 1993 come semplificazione del 740 "lunare"), ha scadenze ormai molto vicine. La prima, quella del 30 aprile, riguarda chi richiede l'assistenza al proprio datore di lavoro o all'ente pensionistico; la seconda, quella del 31 maggio, è destinata invece a chi si avvale dell'aiuto di un Caf-dipendenti o di un professionista abilitato. In entrambi i casi il contribuente dovrà presentare una copia del 730/2010 e la busta contenente il modello 730-1 per la scelta della destinazione dell'otto o del cinque per mille dell'Irpef.

Il 730, infatti, può essere presentato al proprio sostituto d'imposta, che ha scelto di prestare assistenza fiscale, oppure a un Centro di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti e pensionati o a un professionista abilitato (consulenti del lavoro, dottori commercialisti ed esperti contabili).

Perché fare il 730 e non Unico? Rispetto al modello Unico, il 730 presenta alcuni vantaggi: è facile da compilare, non richiede calcoli e, soprattutto, permette di ottenere rapidamente i rimborsi in busta paga o con la pensione. È per questo che l'anno scorso l'hanno utilizzato più di 17 milioni di persone, rispetto ai 10 milioni che hanno usato Unico.

Il Sole 24 Ore accompagna i lettori alla corretta compilazione del modello 730. Lo fa grazie alla «Guida al 730», in edicola in abbinamento con quotidiano, realizzata dagli esperti del giornale con un linguaggio semplice e puntuale, utile sia ai contribuenti interessati al fai da te, sia agli intermediari professionali. E lo fa con questo speciale sul web che offre, oltre a tutta la documentazione utile, anche sei videocorsi, i quadri interattivi, un software per la compilazione e la stampa del modello, nonché un filo diretto con i lettori per rispondere ai loro dubbi. Il 730/2010 trova così tutti gli elementi utili per una facile compilazione.

Da questo sito è possibile accedere a numerosi contenuti multimediali. Il lavoro, in particolare, è distinto in due sezioni. Una, ad accesso libero, con i quadri interattivi per la corretta compilazione del modello e con un videocorso in sei puntate condotto dai giornalisti del Sole 24 Ore e tenuto da Luciano De Vico, commercialista ed esperto del quotidiano. La seconda sezione, cui si accede tramite il codice riportato a pagina 2 della Guida al 730 in edicola con «Il Sole 24 Ore», consente, grazie a un apposito software, di compilare il modello e stamparlo per la consegna. Al termine della compilazione sarà anche possibile prenotarsi per ottenere l'assistenza fiscale delle sedi di Assocaaf e della Consulta nazionale dei Caf che hanno aderito all'iniziativa.



Gli adempimenti del sostituto d'imposta
Gli adempimenti dei Caf
I chiarimenti del ministero nell'ultimo anno
La guida interattiva alla compilazione dei quadri
Il videocorso per una corretta compilazione
Il software per la compilazione online
Le risposte degli esperti del Sole 24 ORE

 

Shopping24