ArtEconomy24

Aste di fotografia a New York: la domanda per immagini iconiche è…

In Primo Piano

Aste di fotografia a New York: la domanda per immagini iconiche è così alta che si rinuncia al vintage

  • –di Silvia Anna Barrilà

I risultati delle aste di fotografia a New York riflettono un mercato in salute, in cui rimane alta la domanda per immagini iconiche dei protagonisti della fotografia moderna e contemporanea come Irving Penn, William Eggleston, Edward Weston, Francesca Woodman, Ansel Adams, Alfred Stieglitz e Richard Avedon.
Quest'ultimo ha segnato il lotto più caro delle aste di Phillips del 30 settembre-1 ottobre con un portfolio di 69 ritratti intitolato "The Family", venduto per 341mila $ (stima 200mila-300mila $). La serie è stata pubblicata originariamente sulla rivista Rolling Stone nel 1976 poco prima delle elezioni presidenziali e ritrae la classe politica dell'epoca. Era stato acquistato nel novembre 2010 da Christie's a Parigi in occasione dell'asta di opere provenienti dalla fondazione Avedon per 205mila € (281mila $).

Un'altra edizione della stessa serie è stata donata recentemente all'Israel Museum di Gerusalemme da Leonard Lauder, filantropo newyorkese ed erede della Estée Lauder, insieme alla Fondazione Richard Avedon e a Larry Gagosian, che rappresenta il fotografo (da Gagosian a Londra c'è fino al 26 ottobre una mostra dedicata ai ritratti femminili di Avedon). La donazione include anche un'altra serie dello stesso genere che ritrae il poeta Allen Ginsberg e i membri della sua famiglia. Il promotore del dono è stato Leonard Avedon, che aveva visto la serie di Ginsberg già nel 1994 al Whitney, in considerazione del fatto che il museo possiede una ricca collezione di 75mila fotografie ma non aveva alcuna opera di Avedon.
Con le due aste Phillips ha totalizzato 6,1 milioni di $ rispetto ad una stima di 5,2-7,5 milioni, con il 71% di venduto per numero di lotti e 82% per valore.

Sotheby's, invece, ha tenuto una sola asta di fotografie il 2 ottobre che ha totalizzato 5 milioni di $ rispetto a una stima di 4,5-6,7 milioni di $, con il 75% di lotti venduti per numero e il 79% per valore.
Il top lot qui è stato un ritratto del busto nudo della pittrice Georgia O'Keeffe scattato da Alfred Stieglitz, venduto per 557mila $ rispetto a una stima di 300mila-500mila $ (è stato il risultato più alto della serie di aste della settimana). Stieglitz ha ritratto più volte l'artista negli anni in cui sono stati insieme, dal 1917 al 1933, ma questo è uno di soli tre esemplari. Nel 1994 era stata venduta da Christie's a New York per 145.500 $.
Sempre da Sotheby's sono andati molto bene i paesaggi di Ansel Adams, venduti sopra o entro le stime anche se in molti casi si trattava di stampe successive allo scatto della fotografia (quindi non vintage), il che dimostra quanto la domanda sia alta rispetto ad un'offerta limitata. Per esempio, "The Tetons and Snake River, Grand Teton National Park, Wyoming" del 1942, stampata negli anni 50-60, è stata venduta per 401mila $; era stata acquistata per 326.500 $ nel 2010 all'asta della collezione Polaroid.

Ma è forse Francesca Woodman quella che ha moltiplicato maggiormente le stime. Una sua opera che aveva regalato ad un compagno di studi negli anni 70 è passata da 15mila-25mila $ di stima a 137mila $. Stessa cosa da Christie's, dove un suo autoritratto è passato da 25mila-35mila $ di stima a 173mila $ e un'altra fotografia stimata 15mila-25mila $ è stata venduta per 50mila $.
Christie's ha tenuto due aste il 3 ottobre, una mista e una dedicata interamente alla star della fotografia Peter Beard. La prima ha totalizzato 4,5 milioni di $ con il 66% di lotti venduti per numero e il 62% per valore (quindi alcuni lotti sono stati venduti sotto le stime). L'asta di Peter Beard, invece, ha totalizzato 1,3 milioni di $ con percentuali di vendita migliori: l'86% per numero e 81% per valore. Il top lot di Beard è stata un'immagine ormai nota a tutti, "Orphaned Cheetah Cubs, Mweiga, Kenya", 1968, stampata nel 1998 e corredata di disegni e collage, venduta per 449mila $ rispetto a una stima di 150mila-250mila $.

L'anno scorso in questi giorni da Christie's la stessa immagine aveva segnato il record per il fotografo di 662.500 $ triplicando le stime. Philippe Garner, international head del design e arti decorative del XX sec. e della fotografia, ha sottolineato come Peter Beard abbia un grande impatto sui collezionisti di tutto il mondo.
Nell'asta di fotografie varie, il top lot è stato il famoso triciclo di William Eggleston ("Memphis (Tricycle)", circa 1970, stampata nel 1980), venduto per 293mila $ (stima 250mila-350mila $). L'anno scorso la stessa fotografia era rimasta invenduta all'asta di fotografie di inizio ottobre di Christie's a New York. Si era nel mezzo della polemica sollevata dal collezionista Jonathan Sobel che aveva fatto causa a Eggleston per aver stampato una versione più grande di questo scatto e che avrebbe potuto sminuire il valore della sua stampa vintage. A marzo di quest'anno il giudice di New York ha dato ragione al fotografo.


© Riproduzione riservata