ArtEconomy24

Pension Fund (APT) vende in asta da Sotheby's alcune opere

ARTE E FINANZA

Pension Fund (APT) vende in asta da Sotheby's alcune opere

Bob & Roberta Smith, Jasper Johns is a Dinosaur, (2002)Stima $1.900-2.500 (olio su tela 51 x 50.5 cm)
Bob & Roberta Smith, Jasper Johns is a Dinosaur, (2002)Stima $1.900-2.500 (olio su tela 51 x 50.5 cm)

Per la prima volta, Artist Pension Trust (APT) “valorizza” parte della sua immensa collezione d'arte nelle prossime aste. In vendita da Sotheby's nelle prossime aste primaverili 34 opere che comprendono dipinti e sculture per un valore complessivo stimato tra 319.600 dollari e 464.200 dollari. Si parte da New York il 2 marzo nell'asta Contemporary Curated dove saranno battuti 15 lotti per un valore stimato compreso tra 169.500 dollari e 245.800 dollari. A Londra il 12 aprile nell'asta Contemporary Curated saranno 19 i lotti battuti per una stima compresa tra 121.500 sterline e 182.000 sterline (150.100 dollari - 218.400 dollari).
Tra gli artisti in asta vi sono Iván Navarro, David Shrigley, Bob e Roberta Smith e Matt Connors.

Artist Pension Trust è stato fondato nel 2004 e nel corso degli anni ha realizzato la più grande “collezione” al mondo d'arte contemporanea internazionale, che comprende circa 13.000 opere di 2.000 artisti di 75 paesi.
Gli artisti in collezione - hanno accettato di consegnare al Trust più di 20 opere in un arco di 20 anni circa - spaziano da quelli che hanno partecipato alle fiere e alle biennali più importanti a quelli che hanno vinto i premi più prestigiosi fino ai giovani artisti, nella fase iniziale della loro carriera. APT s'impegna a custodire le opere e, in seguito, a valorizzarle progressivamente sul mercato a beneficio degli aderenti al Pension Trust.

I proventi dall'asta saranno divisi tra i membri del Trust. Gli artisti ricevono il 40% dei ricavi derivanti dalla vendita delle loro opere e gli altri artisti dividono il 32% del valore, mentre il restante 28% dei fondi va a coprire i costi operativi del Trust, cioè i costi di gestione, assicurazione, trasporto e custodia.
I costi relativi a queste aste saranno sostenuti direttamente da APT e non dagli artisti
A fine 2016 APT si è unito a MutualArt.com, un sito dedicato alle informazioni sull'arte con più di 500mila membri iscritti per lo più collezionisti e professionisti del mondo dell'arte. La fusione, che ha dato vita a MutualArt Group, secondo quanto dichiarato all'epoca dell'operazione, faciliterà la vendita di opere d'arte provenienti dalla collezione Artist Pension Trust ai collezionisti più importanti e alle istituzioni di tutto il mondo.

Negli ultimi due anni APT ha smobilizzato alcune opere, attraverso le private sale. APT con questa vendita per la prima volta utilizza il canale asta al fine di ampliare la platea dei possibili acquirenti offrendo la collezione a un nuovo e più ampio pubblico.
I proventi delle prime vendite pari a 452.085 dollari hanno permesso nel luglio dello scorso anno di effettuare le prime distribuzioni finanziarie comprese tra 200 dollari e 1.700 dollari a oltre 400 artisti partecipanti residenti a New York e a Los Angeles.

© Riproduzione riservata