ArtEconomy24

Christie’s chiude la sede di South Kensington a Londra

MERCATO DELL’ARTE

Christie’s chiude la sede di South Kensington a Londra

Di fronte alle sfide di un mercato in rallentamento in Europa, la casa d'aste Christie's, ha dichiarato che intende chiudere la sede londinese di South Kensington entro alla fine dell'anno e allo stesso tempo ridimensionare l'operatività ad Amsterdam.
L'attuale decisione fa parte di una revisione strategica più ampia a livello aziendale, che potrebbe portare al licenziamento di 250 dipendenti pari al 12 per cento della forza lavoro che risiede prevalentemente in Gran Bretagna e in Europa.

La sede di South Kensington - la casa d'asta ha un'altra sede a King Street - batteva dal 1975 le aste di Christie's di opere d'arte con valori più contenuti e gli oggetti da collezione.
L'anno scorso, la salesroom ha effettuato 56 aste dal vivo, meno della metà delle 125 che sono state effettuate quattro anni prima.
Christie's Amsterdam ha battuto sei vendite nel 2016 e per il futuro il ridimensionamento porterà a battere uno a due vendite di arte del 20 ° secolo all'anno.
«Il mercato dell'arte è in rapida evoluzione - ha dichiarato Guillaume Cerutti, amministratore delegato di Christie's - abbiamo cercato la globalizzazione del mercato negli ultimi dieci anni e la necessità di essere presente dove risiedono la nostra clientela».

I licenziamenti riflettono anche il recente cambiamento del potere economico avvenuto tra Europa e Asia. L'anno scorso, il 35 per cento dei nuovi acquirenti di Christie's proveniva dall'Asia, un ulteriore 39 per cento erano residenti in America e la casa d'asta ha aperto uffici e spazi espositivi a Shanghai e Pechino nel 2013 e 2016 e aprirà un'altra galleria a Los Angeles nel mese di aprile. Allo stesso tempo, Christie's ha ampliato il suo programma di aste on-line solo per gli oggetti di valore più contenuto e nel 2016 ha tenuto 118 aste on line per 14 categorie di oggetti per un controvalore di 49,8 milioni di sterline (circa 60 milioni di dollari). Queste aste rappresentato poco più dell'1 per cento del totale delle vendite annuali di Christie's, ma hanno generato un terzo dei nuovi acquirenti della società

© Riproduzione riservata