ArtEconomy24

Christie’s Dubai: successo per le aste d’arte moderna,…

  • Abbonati
  • Accedi
mercato dell’arte

Christie’s Dubai: successo per le aste d’arte moderna, contemporanea e orologi

L'appuntamento di Christie'scon le aste di arte Modern e Contemporary dell'arte mediorientale ha chiuso l'Art Dubai Week. Con un controvalore pari a 8 milioni di dollari (29,7 milioni di Dirham degli Emirati Arabi Uniti, AED) l'asta ha stabilito nuovi record a livello mondiale per 18 artisti, tra cui Marwan Sahmarani (Libano, b. 1970), Nazir Nabaa (Siria, 1941-2016), Mahmoud Sabri (Iraq, 1927-2012) e Koorosh Shishegaran (Iran, b. 1945). In asta sono stati offerti 157 lotti e 106 hanno segnato un prezzo di aggiudicazione pari al 68% del numero dei lotti e l'82% del valore.
Il top lot dell'asta è stata l'opera dell'artista Mahmoud Saïd, (Egitto, 1897-1964) «Assouan - Ile et dune», 1949, una pittura ad olio, accompagnato da uno schizzo a olio, venduti per 685.500 dollari (2.517.156 AED) raddoppiando la stima pre-vendita compresa tra 250mila e 300mila dollari (lotto n. 17). Nel corso della settimana di arte a Dubai Christie's ha presentato anche il catalogo ragionato dell'artista Mahmoud Saïd.

I nuovi record. «The Hero», 1963 (Lotto 55) dell'artista Mahmoud Sabri (1927-2012) ha raggiunto il nuovo massimo con 547.500 dollari rispetto a una stima compresa tra 200.000-250.000 dollari. Due opere dell'artista iraniano Charles-Hossein Zenderoudi (b. 1937) hanno segnato prezzi al di sopra delle stime e, in particolare, il lotto numero 86 «Saiee Cetareha», 1962 è stato venduto per 391.500 dollari rispetto alla stima compresa tra 200mila e 250mila, mentre il lotto n. 99 «Sahou Fassahan», 1984 ha segnato un prezzo pari a 241.500 dollari superiore alla stima compresa tra 180mila e 220mila dollari.
L'asta ha attirato l'interesse di collezionisti provenienti da tutto il mondo e in particolare da Libano, Canada, Emirati Arabi Uniti e Regno Unito presenti in gran numero alla fiera d'arte.
«Chrisitie's - ha ricordato Michael Jeha, direttore generale Christie's Medio Oriente - ha rafforzato la sua posizione di leader di mercato nella regione per il 12 ° anno consecutivo, la domanda per l'arte di alta qualità rimane estremamente forte e gli acquirenti di arte Medio Orientale continuano a aumentare a livello internazionale».

Il valore del tempo. Christie's non ha offerto in asta solo opere d'arte, ma anche orologi. L'incanto Important Watches ha realizzato un controvalore pari a 5,358 milioni di dollari (19,675 milioni di AED) l'ammontare più elevato per un'asta di orologi in Medio Oriente. Con 183 lotti offerti sono stati aggiudicati 153, cioè l'84% per numero e l'86% per controvalore. L'asta ha stabilito un record aggiudicando l'orologio più costoso nella regione. Il top lot è stato segnato dal lotto 184 Patek Philippe. 2499/100 (18k Oro perpetual calendar Chronograph), realizzato nel 1981, venduto per poco meno di 500.000 $, prezzo che si posiziona all'interno della stima compresa tra 400mila e 600mila dollari. È anche l'orologio d'epoca più costoso venduto all'asta in Medio Oriente.

© Riproduzione riservata