ArtEconomy24

New York, il Met pianifica biglietto d’ingresso per i non residenti

MUSEI E BIENNALI

New York, il Met pianifica biglietto d’ingresso per i non residenti

Per il momento è solo una proposta, ma Il sindaco di New York Bill de Blasio sta valutando l'eventualità di far pagare il biglietto d'ingresso al Metropolitan Museum of Artai visitatori non residenti a New York City. Il pagamento di un biglietto di ammissione è una proposta che fa discutere. Il museo è infatti un'istituzione finanziata dai contribuenti, per un secolo ha beneficiato dell'ingresso gratuito e ora applica una suggested fee, una quota d'ingresso che tuttavia molti non pagano. Recentemente la questione sulla politica di ammissione del Met è stata al centro di una causa legale che affermava che la formula del messaggio per l'ammissione al museo era ingannevole e ha costretto i visitatori a pagare la somma di 25 dollari, anche se, secondo la policy del museo, erano liberi di pagare ciò che volevano. Nell'ambito della vertenza legale, che attende l'approvazione finale del Tribunale, il Met ha deciso di informare i visitatori sia all'ingresso sia sui siti web che si tratta di una “suggested fee” e non una “recommended fee”. Tuttavia se il biglietto viene comprato on line non esiste un'alternativa e l'acquirente on line, salta la coda, ma sottoscrive di pagare i seguenti suggested admission price: adulti 25 $, senior (65+) 17 $, student/ valid ID 12 $, bambini sotto i 12 anni gratis.

Il museo, che sta facendo i conti con un deficit di bilancio multimilionario (nel 2016 il rosso ha raggiunto 8,2 milioni di dollari), ha intenzione di far pagare il biglietto di ingresso solo per un anno, ma non sembra un'impresa facile. Le questioni da risolvere sono molte e spinose. La prima domanda è se sia giusto far pagare gli utenti che lavorano in città o vengono dalle zone limitrofe e va inoltre decisa l'entità del biglietto di ingresso.
A differenza di altri musei a Manhattan che applicano un biglietto di ammissione, il Met è considerato un museo pubblico. L'amministrazione, New York City, possiede l'edificio e contribuisce al museo con 27 milioni di dollari all'anno per la guardiania, la manutenzione e il pagamento delle utenze, coprendo circa l'8% dei costi operativi annuali del museo che nell'anno fiscale 2016 sono stati pari a 332 milioni di dollari.
Con la suggested fee pari a 25 $ il Met ha generato circa 39 milioni di dollari nell'anno 2016, ovvero il 13% del fatturato complessivo che è stato pari a 309,7 milioni di dollari. Con sette milioni di visitatori annuali e un biglietto “obbligatorio” il Met potrebbe guadagnare decine di milioni di dollari di ricavi in più all'anno, fornendo una copertura al deficit del museo.

Esistono diverse tipologie di biglietti nei musei pubblici. Per esempio, l'ingresso al Louvre e al Musée d'Orsaya Parigi è gratuito ai residenti dell'Unione Europea di età inferiore a 26 anni, gli altri pagano 15 euro. Le istituzioni come il MoMAe il Guggenheim Museumhanno un biglietto d'ingresso di 25 $ per gli adulti e il Whitney Museum di 22 $.
Un'ultima considerazione: attualmente, il 63% dei sette milioni di visitatori del Met proviene da fuori New York. Prima di prendere una decisione sbagliata i dirigenti e i funzionari della città stanno, infatti, valutando in che misura un biglietto di ingresso potrebbe cambiare le abitudini dei visitatori e dei turisti.

© Riproduzione riservata