ArtEconomy24

Meeting Art: il successo del segmento di mezzo attraverso aste quasi…

Mercato dell'arte

Meeting Art: il successo del segmento di mezzo attraverso aste quasi quotidiane

La prima casa d'aste in Italia per fatturato è anche quest'anno Meeting Art di Vercelli, che arriva ad un risultato semestrale di 21.269.983 euro grazie a 13 aste fisiche ed un elevato numero di aste online, 63 in totale, con uno sviluppo totale di giornate d'asta quasi quotidiano, sabato e domenica inclusi. Il settore a più alto aggiudicato è stato l'arte moderna e contemporanea (15,3 milioni), settore in cui è stato realizzato anche il top lot: 123 mila euro per “Aerei” (1983) di Boetti. Segue il commento dell'Ad Pablo Carrara.

Com'è andato il primo semestre del 2017 rispetto al primo semestre 2016?
Pubblicando i risultati del primo semestre 2017, Meeting Art SpA conferma l'esito positivo dell'andamento delle vendite.

Avete segnato dei record?
Record nell'asta 818 con la vendita di un Alighiero Boetti a 123.000 € tenendo conto delle piccole dimensioni dell'opera.

Quali sono i segmenti più forti? Quali i periodi storici e gli artisti più richiesti?
I settori di maggior rilievo sono “Opere dell'Arte Moderna e Contemporanea “ e “Orologi Moderni e d'Epoca”, in merito ai dipinti i periodi storici più richiesti sono gli anni '60 e '70.

Quali quelli sottovalutati su cui consigliereste di investire?
Sicuramente gli artisti che hanno operato nel periodo storico degli anni '50.

Cresce la partecipazione straniera?
Sempre in aumento la partecipazione straniera che si attesta intorno al 35% sul totale, in particolare dagli Stati Uniti, Canada, Germania e Regno Unito.

Qual è il prezzo medio delle opere aggiudicate?
Al 30 giugno sono stati aggiudicati 6250 lotti dividendo il fatturato per tale numero la media è di 3.403,20 €

Cresce il mercato online? Qual è la percentuale di fatturato online sul totale?
Anche il mercato online è sempre in espansione, non è possibile quantificare la percentuale in quanto anche le aste tradizionali sono fruibili online, pertanto non abbiamo statistiche in merito.

© Riproduzione riservata