ArtEconomy24

Bentivogl-io, 1973.

Bentivogl-io, 1973.

Mirella Bentivoglio  Klagenfurt, Austria, 1922-Roma, 2017

Bentivogl-io, 1973
Bentivogl-io, 1973

Tecnica: Invito alla mostra alla galleria Il Brandale (1976) piegato in tre con testo di Mirella Bentivoglio a Stelio Maria Martini.
Stima: 100-200 €.
Courtesy opera: Studio Maffei, Torino.
Archivio: Si trova all'Archivio del '900 del Mart di Trento e Rovereto.
Catalogo ragionato: Non esiste. Il testo di riferimento è il catalogo della donazione Bentivoglio al Mart.
In galleria: Opere disponibili presso lo Studio Maffei (Torino), Derbylius (Milano) e L'Arengario (Brescia).

Quotazione: L'aggiudicazione più recente è 398 $ per Foglio-foglia, libro d'artista, 18 x 25 x 6,5 cm, da Finarte a Venezia il 25 gennaio 2009 (stima pari a 310 $). I passaggi in asta sono rarefatti: quattro, di cui due le aggiudicazioni (50%). In galleria (Derbylius, Milano) le opere quotano sui 1.500-1.800 €.
Top-price: Corrisponde all'aggiudicazione più recente.

Commento:
Nata nel 1922 in Austria, nel 1943 pubblica per Vanni Scheiwiller la sua prima raccolta di poesie, Giardino. Nella seconda metà degli anni ’60 la sua ricerca va oltre la parola verso la visualizzazione del linguaggio. Nelle sue parole inserisce immagini, collage, tecniche grafiche, manipola lettere, parole, segni fonetici, immagini, composti in ironici giochi verbali con l'intento di moltiplicarne i significati alterandone il valore semantico. Uno dei primi lavori è HO=gabbia del 1966, che identifica nell’idea di possesso (la prima persona singolare) una prigione. S'impegna nel sostegno dell’arte al femminile e cura la storica mostra di 80 donne "Materializzazione del linguaggio" alla Biennale di Venezia nel 1978. Ha partecipato varie volte alle Biennali di Venezia e San Paolo del Brasile e a Documenta. Ha esposto al MoMA ed è entrata nella collezioni del Getty Institute di Los Angeles. (S.A.B.)