ArtEconomy24

Libido Uprising, 1989.

Libido Uprising, 1989.

Jo Spence  Londra (1934-1992)

Tecnica: Stampa ai pigmenti d'archivio, 105 x 70 cm, ed. di 3, stampata nel 2018.
Stima: 5.000-20.000 €.
Courtesy opera: Copyright the Estate of the Artist, Courtesy of Richard Saltoun Gallery, Londra.
Archivio: www.jospence.org
Catalogo ragionato: Non esiste.
In galleria: L'archivio è rappresentato da Richard Saltoun Gallery.

Quotazione: L'aggiudicazione più recente è 7.692 $ per Libido Uprising Part I, 1989, fotografia a colori, 123 x 80 cm, da Christie's a Londra, il 12-2-2015 (stima 7.692-10.769 $). Secondo Artnet i passaggi all'asta sono quattro di cui tre venduti. A Miart la galleria Richard Saltoun presenta lavori dalla serie "Uprising Libido" con prezzi da 5.000 a 20.000 euro.
Top-price: 12.395 $ per Narratives of Disease: Included, 1990, c-print, 122 x 81,3 cm, da Christie's South Kensington, il 17-4-2013, da una stima di 6.102-9.153 $.

Commento:
Figura chiave della fotografia inglese dalla metà degli anni ’70, oggi il suo lavoro continua a influenzare i dibattiti sulla fotografia. Nella sua pratica ha collegato il personale con la politica per esplorare come la fotografia può rappresentare e anche costruire la realtà. Insieme al fotografo Terry Dennett ha fondato Photography Workshop Ltd, una piattaforma che credeva nel potenziale emancipatorio della fotografia. Attraverso la fotografia, l'insegnamento e la scrittura ha affrontato argomenti come i diritti dei bambini, delle donne, la famiglia, la classe e la malattia. Tra i suoi lavori Beyond the Family Album (1978-79), Remodeling Photo History (1982) in collaborazione con il fotografo Terry Dennett, The Picture of Health? (1982-86) sulla reinterpretazione performativa del trauma personale e, infine, The final Project, inteso come la risposta alla malattia. (M.A.M.)