Casa24

Nasce a Pesaro EdilMag, il portale «svuota-magazzini»

gestione

Nasce a Pesaro EdilMag, il portale «svuota-magazzini»

  • –di Ilaria Vesentini

Si chiama EdilMag.it la piattaforma web creata nella scuola edile di Pesaro per dare una risposta alla crisi dell’edilizia che in provincia ha spazzato via in pochi anni il 30% delle imprese e la metà degli addetti. Un portale e una app destinati a cambiare i rapporti tra le imprese del settore costruzioni in logica social e di economica circolare: attraverso EdilMag le imprese associate condividono rimanenze di magazzino, attrezzature, know-how, con notevoli risparmi di costi, riduzione degli spostamenti e dei tempi per trasporti e approvvigionamenti, ottimizzazione nell'utilizzo delle risorse. Un'idea semplice che però rappresenta una novità nel panorama europeo, che sarà presentata nelle prossime settimane a Roma e che è già disponibile sia in ambiente iOS sia Android.

In un cantiere servono piastrelle in cotto toscano, antiche travi in legno o anche banale cemento o vernice? Serve una gru o un blocco elettrogeno? Basta cliccare su EdilMag, digitare il materiale o il macchinario di cui si ha bisogno e in un istante compare l'elenco delle aziende edili nella zona che hanno in magazzino merci in rimanenza e attrezzatture ferme. L'offerente ha il vantaggio di svuotare i magazzini (e lo fa a prezzi stracciati) ottimizzando il consumo delle risorse in giacenza, inutilizzate e a rischio deperimento, nonché di ammortizzare l’investimento in macchine sottoutilizzate, mentre l’acquirente risparmia costi e tempi. Insomma, un grande magazzino virtuale che permette tra l’altro alle imprese iscritte di avere costantemente a portato di mano un inventario sempre aggiornato del proprio magazzino.

A portare una ventata inedita di smart application in un settore edile molto in ritardo sulle frontiere digitali è la scuola edile di Pesaro Urbino, dove è nata l'idea poi realizzata dalle Officine creative marchigiane, giovane start-up pesarese, dedicata alle tecnologie web e all'open-source, che ha sviluppato il software proprietario.

«Tutto nasce da un’esigenza concreta: servivano poche mattonelle di pietra vulcanica per risistemare il marciapiede sul viale principale di Pesaro che aveva costruito la mia ditta, dopo un intervento sulle reti. Io ne avevo ancora due bancali in magazzino, a 500 metri dal cantiere, ma la multiutility ha ordinato la pietra direttamente in Toscana», spiega Rodolfo Brandi, imprenditore edile locale, presidente della scuola di Pesaro. «Un gioiellino di scuola», sottolinea, che in piena crisi (con contributi decimati) ha formato l'anno scorso 1.800 persone sul territorio e che si sta trasformando da classico ente di formazione a laboratorio tecnologico a supporto delle imprese iscritte alla Cassa edile. L'accesso al magazzino virtuale condiviso EdilMag è gratis per le imprese iscritte alla Cassa edile, si sta ragionando su un fee di accesso, «ma il nostro obiettivo non è il profitto bensì stimolare la collaborazione tra le imprese delle costruzioni in tutto il territorio nazionale, per uscire da una crisi senza precedenti in cui pur di accaparrarsi un cantiere ci si fa una guerra al ribasso in cui perdiamo tutti», conclude Brandi.

© Riproduzione riservata