Casa24

La casa che rispetta la natura e lo yoga

edilizia in legn

La casa che rispetta la natura e lo yoga

È la prima abitazione, in Italia, costruita secondo i criteri dell'architettura vedica Maharishi, antico sistema di progettazione che si fonda sullo studio delle proporzioni, sull’orientamento dell'edificio e sulla dislocazione dei diversi ambienti di una casa, che devono essere capaci di assorbire appieno gli apporti dell’energia del sole. L'immobile, realizzato in un comune della provincia di Padova per un insegnante di yoga, porta la firma del gruppo Rubner ed è stata concepita a partire dai modelli costruttivi Casablanca-Blochhaus, che insieme a Residenz completano il “portafoglio” delle case in legno proposte dalla divisione Holzbau dell’azienda nata a Chienes, in Trentino Alto-Adige.

La casa di Rubner era uno dei tanti progetti di strutture in legno in esposizione al Made Expo di Milano, la biennale dedicata al settore delle costruzioni, che è stata ospitata dall’8 al 11 marzo negli spazi della Fiera di Rho. Le costruzioni naturali sono state, nell'edizione 2017, uno dei focus al centro dell'attenzione di pubblico ed esperti: sintomo di un comparto che, anno dopo anno, si è conquistato un posto nel mercato edile del nostro Paese.

Ecocompatibilità, alte performance antisismiche, massimo comfort termico e ambientale, rapidità di esecuzione dei cantieri, design: sono alcuni fra i vantaggi su cui puntano i produttori di case e strutture in legno. Da Rubner a Variohaus, da Biohaus a Casa Salute, da Barra&Barra fino a DomusGaia, presente in fiera all'interno di un padiglione dedicato alla recente esperienza di ricostruzione post-sisma, messa a punto dagli artigiani friulani nell'ambito del progetto “Amate Amatrice”.

Fra gli appuntamenti del Made Expo dedicati all’approfondimento delle costruzioni in legno, il Forum-Holzbau (piattaforma internazionale che riunisce le Università di Helsinki, Monaco, Bile/Berna, Vienna e di Vancouver per diffondere e promuovere la cultura del costruire in legno) ha organizzato un convegno internazionale per offrire a costruttori, progettisti, ingegneri, architetti, supervisori e professionisti del settore la possibilità di condividere le loro esperienze del costruire in legno. In Italia, Forum-Holzbau collabora con l'Università di Trento.

Infine, il Consorzio italiano per la tutela del legno e del sughero ha proposto, in collaborazione con FederlegnoArredo, uno stand interamente allestito con mobili firmati 800x1200 eco-design, la prima linea di arredo sostenibile interamente realizzata grazie al riutilizzo di pallet e imballaggi di legno e ha presentato in fiera un pavimento green in abete rosso della Val di Fiemme termovuoto.

© Riproduzione riservata