Casa24

Idea Fimit investe sul fondo Omega

Mondo immobiliare

Idea Fimit investe sul fondo Omega

Idea Fimit investe 40 milioni di euro per ristrutturare un immobile a Roma che diventa Platinum, l'edificio fa parte del portafoglio del fondo Omega.
La Sgr guidata da Emanuele Caniggia, appena riconfermato nel ruolo di ad, ha recuperato il complesso immobiliare in via dell'Arte 25, nel quartiere Eur.

Il contesto è di destinazione prevalente terziario direzionale, con sedi di ministeri ed aziende pubbliche (Ministero dei Trasporti, Inps ed Inail) oltre che da sedi di importanti istituti di credito (Intesa – San Paolo, Banca Nazionale del Lavoro ed Unicredit). Sempre in zona doveva arrivare Telecom, ma il progetto è stato bloccato.

Il complesso immobiliare, destinato ad uso uffici, ha una superficie complessiva di circa 34.700 mq commerciali, ed è stato realizzato nel 1966 su progetto dell'architetto Attilio La Padula come sede dell'IMI, Istituto Mobiliare Italiano.
Al momento i lavori sono in corso per l'edificio C, mentre sono stati completati per l'edificio B, il più alto con i suoi 10 piani, completamente ristrutturato con l'obiettivo di diventare più flessibile e consentire soluzioni multitenant.
Dal punto di vista dei consumi energetici, il corpo B è classificato in classe A e ha già ottenuto ad aprile 2017 la certificazione “Leed Platinum”.

Per il momento ne sono stati locati 5mila mq a una multinazionale del settore biofarmaceutico. Nel frattempo qualche giorno fa ci sono stati alcuni cambiamenti ai vertici della società. L'azionista Inps ha nominato presidente di Idea Fimit Stefano Scalera, già direttore dell'agenzia del Demanio e oggi in forze al ministero dell'Economia, mentre Dea Capital, azionista di maggioranza, ha riconfermato Caniggia nel ruolo di ad.

© Riproduzione riservata