Casa24

L’appartamento si riorganizza attorno alla nuova terrazza

go pillar

L’appartamento si riorganizza attorno alla nuova terrazza

Ristrutturare un appartamento sfruttando la possibilità di realizzare una terrazza “a tasca” dalla soffitta di un edificio condominiale: è la richiesta di un cliente di GoPillar (ex- CoContest) – piattaforma di crowdsourcing per l'architettura e l'interior design che mette in contatto i clienti con oltre 54mila professionisti di tutto il mondo.

L’architetto Andrea Dessì ha presentato un progetto che prevede, oltre gli ampliamenti delle camere da letto in corrispondenza della terrazza, la riorganizzazione dei locali intermedi fra zona giorno e zona notte, eseguito attraverso la realizzazione di un blocco-servizi di forma cilindrica che accoglie il secondo bagno e la zona lavanderia. Il cilindro è alto 2,50 m e non raggiunge l’altezza del soffitto esistente: in questo modo si configura come un elemento isolato attorno al quale circolare liberamente, anche per avere accesso agli altri locali, contribuendo in tal modo ad attuare la continuità spaziale e visiva fra zona notte e zona giorno.

Anche l'architetto Cristina Casadei prevede una riorganizzazione dell’appartamento chiara e funzionale. L'impianto è infatti caratterizzato da una fascia centrale servente che comprende la cucina, i bagni e la piccola lavanderia. A contatto di questo nucleo baricentrico si sviluppano invece gli spazi principali, ovvero il soggiorno, lo studiolo e le camere da letto. In questo modo gli impianti vengono concentrati in un'unica area, mentre viene liberato da questi il resto dello spazio.

A vincere è il progetto presentato dall'architetto Renee Soleti che riorganizza gli spazi interni come richiesto dal cliente, ma valorizza il suo progetto ripensando anche l’utilizzo del terrazzo grazie a un brise soleil esterno di colore bianco (un frangisole), utile a limitare l’irraggiamento solare estivo e delimitando una zona terrazzo vivibile con un piccolo salotto e un sistema vetrato inclinato con oscuramento parziale in vetrocamera nella seconda zona del terrazzo per garantire un isolamento termico adeguato. L’arredamento proposto è in stile scandinavo contemporaneo che mira ad alleggerire gli spazi e illuminarli grazie ai toni chiari.

© Riproduzione riservata