Casa24

Come sfruttare al meglio luce ed esposizione solare

go pillar

Come sfruttare al meglio luce ed esposizione solare

Molto spesso la distribuzione degli spazi interni delle nostre case non permette uno sfruttamento ottimale dell’illuminazione naturale, contribuendo a rendere meno luminosa e fruibile la zona giorno, con un impatto anche sull’efficienza energetica complessiva dell’abitazione. Era proprio questo il problema di Salvatore, un cliente di GoPillar.com (ex CoContest, la piattaforma di crowdsourcing per l'architettura e l'interior design) che voleva rivoluzionare la distribuzione degli spazi interni nel suo appartamento. L’idea di base era quella spostare la zona living nel lato esposto a sud al fine di sfruttare la maggiore illuminazione naturale.

La proposta presentata dall’architetto Andrea Dessi risponde bene alle necessità del cliente e prevede l’inversione delle zone giorno e notte, spostando così salone, cucina e sala da pranzo nella parte esposta a sud, dove si trovano anche i due terrazzi. In particolare, opportuni tagli verticali sulla parete che divide la zona salotto dalla zona pranzo consentono l’ingresso della luce da est verso la zona cucina. Inoltre, uno specchio appeso sulla parete che divide la camera ospiti dal bancone attrezzato distribuisce intelligentemente la luce proveniente da ovest verso lo svaso dell’ingresso, permettendo di illuminare in maniera naturale anche la zona più “nascosta” dell’appartamento.

Diversamente, la proposta realizzata dall’architetto Dario Cagnucci punta su una separazione meno netta degli spazi dell’area giorno, pur partendo sempre dalla richiesta di invertire le aree principali della casa, per poter sfruttare al meglio l’esposizione a Sud degli ambienti giorno. La soluzione con un open space tra il salone e sala da pranzo, che ingloba anche la cucina isolabile però tramite porte scorrevoli, permette di massimizzare l’esposizione dell'area giorno sfruttando contemporaneamente la luce proveniente da entrambi i grandi terrazzi.

Il progetto vincitore è però risultato quello realizzato dall'architetto tunisino Lina Sallah, che pur mantenendo la cucina in una spazio separato dal resto della zona giorno, permette il posizionamento ottimale della zona pranzo che prende la luce direttamente dalla finestra esposta a sud ed anche dal salone grazie alla separazione parziale rappresentata da una bella libreria su misura. Inoltre l’architetto ha suggerito al cliente di sostituire i pavimenti che, anche se si presentano in buone condizioni, hanno un taglio e un colore tale da appesantire e rendere cupo l’appartamento, con pavimenti in piastrelle di gres porcellanato effetto legno di tipo rovere/faggio.

© Riproduzione riservata