Casa24

Le nuove «stufette» abbattono i consumi

elettrodomestici

Le nuove «stufette» abbattono i consumi

È arrivato il freddo e arrivano anche le ricerche per sapere come gli italiani vorrebbero riscaldarsi. Quella realizzata da Eumetra Mr per Ariston Thermo rivela che gli italiani prima di fare un acquisto approfondiscono l’argomento prevalentemente su internet. «Il 42% cerca impianti e apparecchi in base alla convenienza economica sia per il prezzo accessibile che per l’efficienza energetica che riduca i consumi – dichiara Marco Manzone, marketing manager di Ariston – e tocca all’innovazione abbattere i costi». Ma conta anche il design.

Quale temperatura gli italiani vorrebbero avere in casa? Risponde a questa domanda una ricerca di Mitsubishi: per il vero comfort la temperatura “deve essere” intorno ai 21-23 gradi. E l’innovazione, soprattutto per la sensoristica che presiede alle regolazioni e all’aeraulica, sta dando il risultati voluti perché persino i piccoli, portatili termoventilatori riflettono queste ricerche. Mini ma potenti, silenziosi e adatti per la zona notte e soprattutto in grado di riscaldare rapidamente l’ambiente con un consumo nettamente inferiore a quello delle classiche “stufette” di una volta che avevano resistenza lente e ad alto consumo energetico. I consumi sono diminuiti perché, oscillando e ruotando, gli apparecchi diffondono subito il calore. O perché hanno resistenze ceramiche speciali, sistemi alogeni a bassi consumi, termostati molto efficienti e precisi, e soprattutto perché oggi è finalmente possibile scegliere l’apparecchio su misura delle proprie esigenze.

Freddi diversi, soluzioni diverse
Una richiesta corale: meno rumore ed ecco Zitto, il radiatore murale di Supra, 40% meno rumoroso di quelli convenzionali, perché l’aria esce dai quattro lati; i radiatori a olio di Ardes e De’ Longhi, sono dotati di un sistema riscaldante particolarmente discreto. Adaptive Heat di Paul di Stadler Form fornisce regolazioni molto precise che, anche alla massima potenza, non creano vortici rumorosi. Silent Eco di Olimpia Splendid, anche se molto potente, è dotato di una ventola trilobica schermata che abbatte gran parte del rumore prodotto. Per la condensa e l’umidità di ambienti freddi e poco aerati, che aumentano quando il riscaldamento principale non è in funzione, più che il termoventilatore occorre un pannello radiante, come quelli di Raffaello, che riscaldano con gli infrarossi benefici di tipo C, per irraggiamento, i muri, gli oggetti, i mobili creando una temperatura omogenea in modo silenzioso e costante. I radiatori Raffaello possono essere alimentati dai pannelli fotovoltaici, sono disponibili su misura (e anche questo è importante) e asciugano i muri anche esterni.

Anche a gas, con l’app
Anche se potenti, molti apparecchi sono facilmente trasportabili, un requisito essenziale per portare il caldo dove serve. Muna Green di Ardes è particolarmente facile da trasferire, mentre Juno di Supra è adatto per il suo design ad ambienti eleganti, ha solo 14 centimetri di profondità e può funzionare orizzontale o verticale.
Il massimo dell'eleganza? Hot+Cool di Dyson, niente pale, una linea fluida e la possibilità di usarlo in qualsiasi ambiente e superficie perché il flusso può essere diretto e concentrato oppure ad ampio raggio. Per le case troppo “sigillate”? Sempre di Dyson uno che monitora l'aria e visualizza sullo smartphone – tramite una app – i risultati avviando, se necessario, la purificazione. Per evitare le polveri sono particolarmente adatti i radiatori e quelli a olio oppure le stufe a gas a infrarossi (non con fiamma!) dell’italiana Ardes, una soluzione ottima se manca l'elettricità.

Il nodo sicurezza
Se si sceglie una stufa a gas deve avere tutte le sicurezze; quando i suoi sensori captano una concentrazione di CO2 sino all’1,5% la stufa si deve spegnere subito. Per gli apparecchi elettrici da usare in bagno, dove c’è molta umidità, occorre una protezione anti-gocce d’acqua certificata dalla sigla Ip24. Se in casa ci sono bambini o persone distratte è necessario scegliere un modello dotato dell’apposito pulsante che, in caso di caduta, immediatamente blocca il funzionamento per evitare incidenti. E della protezione antisurrriscaldamento che, in qualsiasi situazione e anche se l’apparecchio è rimasto acceso a lungo, impedisce che accada qualcosa di pericoloso.

© Riproduzione riservata