Casa24

Cotture a vapore e sottovuoto: non si ferma l’evoluzione dei forni…

  • Abbonati
  • Accedi

Trova casa su

elettrodomestici

Cotture a vapore e sottovuoto: non si ferma l’evoluzione dei forni smart

È dal 2014 che le vendite di forni multifunzione con vapore e sottovuoto continuano ad aumentare in Italia e in tutto il mondo a due cifre tanto che, all’ultimo Ces, il Consumer Electronics Show di Las Vegas e soprattutto al Kbis, Kitchen&Bath di Orlando, si sono visti nuovi apparecchi con funzioni particolarmente avanzate e smart. Gran parte integrano gli “assistenti personali-cuochi” con i quali dialogano (Google assistant e Amazon Alexa e Echo) per rendere semplice anche il forno più sofisticato. E sono sempre connessi non solo con i padroni da casa, ma anche con il frigorifero (“la cena si prepara in base alle provviste”, consiglia Alexa!) e con gli altri elettrodomestici.

Uno chef ti segue
Per chi non è un cuoco rodato serve un modello con l’assistente-cuoco automatico che fornisce indicazioni molto precise, utili per “quella” ricetta: come preparare gli ingredienti, come e quanto cucinarli e quali cotture e sequenze impiegare e persino quali contenitori usare. Addirittura con video di ricette come accade per il forno-display di Candy, per Viking, Electrolux, Grundig.....Electrolux in particolare con Varioguide offre un libro virtuali con ben 220 ricette; Samsung ha un forno avanzato con ben 89 proposte di chef stellati.

Quasi tutti i forni sono dotati di sonda termica da inserire nel cibo e poiché ogni volta i parametri del piatto da preparare sono diversi, l’aiuto di una sonda è provvidenziale, poiché fornisce la temperature esatta e cioè il vero grado di cottura all’interno dell'alimento. Cosa che evita errori soprattutto ai neofiti – e figuracce i più esperti – oltre a evitare sprechi costosi.

C’è vapore e vapore
Quella a vapore, insieme alla cottura al salto, è da anni la preferita dagli chef, perché mantiene il sapore e i profumi, e soprattutto i colori e la consistenza degli alimenti. E richiede meno condimenti rispetto alle cotture tradizionali, conservando tutti i colori naturali. Ovviamente è possibile combinarla con quelle tradizionali per avere la croccantezza e l’arrostitura che rendono ancor più appetitose le portate. Ma c'è vapore e vapore: o si forma dentro la cavità per il contatto tra acqua e calore, o dentro un serbatoio, o addirittura (Neff) nel grande contenitore di vetro a chiusura stagna.

A quale temperatura?
I piatti vengono di solito cotti in un forno domestico con temperature intorno ai 180 gradi e solo la pizza necessita di un calore intorno ai 280-300 gradi. Da segnalare Steam Defrost di Hotpoint che scongela delicatamente e omogeneamente i surgelati e i congelati con il vapore. Il sottovuoto, che avviene o direttamente nel forno o in un apposito cassetto a bagnomaria, cucina lentamente a calore basso il cibo posto all’interno del sacchetto sigillato. Pesce e carne richiedono 55-65 gradi, le verdure e i legumi circa 85 gradi con un'avvertenza importante: il pollo, ad alto rischio salmonella, deve assolutamente essere cotto a temperature elevate.

Tecnologie e praticità
Il forno Dual Door di Samsung con due cavità separate ha due porte che possono aprirsi indipedentemente o come unica porta, evitando così dispersioni costose del calore ed evitando schock termici ai cibi. Ed è ovviamente connesso alla piattaforma wi-fi Samsung. GeAppliance ha lanciato al Ces Kitchen Hub, un mega pannello da 27 pollici che gestisce, tramite l’assistente personale vocale (Alexa o Assistant) la cottura, la cucina e la casa. E anche Whirlpool ha reso compatibile i suoi forni e le cucine con gli assistenti vvirtuali così da comandare a voce qualsiasi funzione. Il forno Miele cucina con le onde elettromagnetiche adattandosi alla consistenza e alla tipologia degli alimenti e sarà in vendita entro il 2018.
L’italiana Bugatti ha messo già in vendita un piccolo gioiello, superpremiato, Noun, due pannelli di vetroceramica trasparente che integrano un semiconduttore e dove i icibi cuociono a contatto con i benefici infrarossi in modo salutare e senza condimenti. Il tutto controllabile a distanza con una app sullo smartphone.

© Riproduzione riservata