Casa24

Tecnocasa, cosa comprare da 50mila a 500mila euro

  • Abbonati
  • Accedi
analisi

Tecnocasa, cosa comprare da 50mila a 500mila euro

Il ritorno di interesse sulla casa spinge ad analizzare il mercato anche sotto il profilo dell’investimento.
Tecnocasa ha così scelto di analizzare quale oggetto immobiliare si può comprare partendo dal budget che si ha a disposizione.
Inutile sognare la villa al mare se il budget ci consente un box, perché magari sarà proprio il box a garantirci un rendimento mensile costante.
Cosa si può acquistare quindi con 50milla, 100mila o 250mila euro?

Tecnocasa ha individuato zone e tipologie sulle quali puntare per scegliere l’investimento migliore.
“I nostri dati sulla disponibilità di spesa registrano un aumento della percentuale di coloro che desiderano spendere una cifra entro i 170mila euro” recita una nota. Tra questi anche investitori che spendono anche meno di 100 mila euro per acquistare monolocali e bilocali da mettere a reddito. Con budget così contenuti si può puntare su zone centrali di città in cui i prezzi sono più contenuti (Bari, Palermo, Napoli o Verona) oppure verso zone non necessariamente centrali. In questo secondo caso bisogna però considerare che la zona sia ben servita dai mezzi di trasporto e sia vicina a facoltà universitarie.
Questo consente di avere dei rendimenti interessanti.

“Ultimamente anche le zone periferiche sono prese in considerazione ma bisogna stare attenti al fatto che i guadagni in conto capitale sono stati più bassi per queste realtà” dice la nota.
Da non escludere neanche un possibile investimento in box che hanno rendimenti medi intorno al 6% annuo lordo e basse spese di gestione. Un investitore maggiormente propenso al rischio può anche puntare su negozi posizionati in strade periferiche con un passaggio pedonale più basso in grado di garantire dei rendimenti che partono dal 9% annuo lordo.
Se invece si è disposti a spendere una cifra che si avvicina ai 250mila euro, allora le possibilità di scelta aumentano perché si possono acquistare bilocali e trilocali in zone centrali e semicentrali delle grandi città.
Secondo Tecnocasa in questo caso le aree più gettonate sono Navigli-Famagosta a Milano, che accoglie le università Bocconi, Iulm, e Policlinico-Pietralata a Roma con la Sapienza, Luiss ed il Policlinico Umberto I.
Per gli affitti brevi invece si punta su città turistiche.
Per chi ha a disposizione cifre oltre 500mila euro la scelta si amplia. Con un tale budget si può puntare sulle zone centrali di città come Roma, Milano e Firenze, che restano le preferite, e si può spaziare guardando oltre il residenziale. Puntando magari a negozi in vie di passaggio.

© Riproduzione riservata