Casa24

La scopa elettrica senza filo ora è potente come un aspirapolvere…

elettrodomestici

La scopa elettrica senza filo ora è potente come un aspirapolvere «tradizionale»

Venticinque anni fa Dyson rivoluzionò gli aspirapolvere inventando un apparecchio senza sacco e con aspirazione ciclonica, più forte, più pulita e più efficiace rispetto ai prodotti all’epoca in circolazione. Da allora le invenzioni Dyson o sono state copiate o adottate in modo “legittimo” con la scomparsa lenta ma inarrestabile del classico sacchetto della polvere e del motore tradizionale. All’inizio di marzo Dyson ha presentato in contemporanea a Parigi e a New York un’altra rivoluzione del pulito: V10, una scopa elettrica senza filo ma molto molto potente, proprio come l’aspirapolvere da traino con filo, che separa con eccezionale precisione l’aria dalla polveri. È molto leggera: il segreto è un motore superbrevettato, digitale, che pesa molto meno di quelli delle altre scope elettriche Dyson, ma molto molto efficiente.

Questo significa in pratica che il tradizionale aspirapolvere da traino, grande, difficile da manovrare, rumoroso, “polveroso” e non molto efficiente andrà in...soffitta. Perché la sofisticata tecnologia digitale mette a disposizione un apparecchio che, grazie a speciali sensori e a una turbina innovativa trasforma la corvée faticosa della pulizia in una rapida “passata” quotidiana senza fatica. Le batterie speciali garantiscono sino a 60 minuti di autonomia. Il motore di pochi centimetri è addirittura è in grado di percepire la pressione atmosferica, l’umidità, e altri parametri climatici che – tutti insieme – influiscono sull’efficienza dell’aspirazione, in modo da aspirare perfettamente con la potenza giusta. E questo significa che la sua efficienza sarà la stessa sia che si viva a 2mila metri sia a livello del mare. E che addirittura, proprio perché digitale, è già in grado di indicare che tempo che fa.
Infine la maneggevolezza: il leggero motore è posto alla sommità dell'asta ed ha una impugnatura a pistola e un pulsante a grilletto che strasmette il comando in diretta, al motore in una frazione di secondo.
Per quanto riguarda le altre scope elettriche (tutte con aspirazione ciclonica) che cosa occorre verificare in negozio prima di fare la scelta? Soprattutto tre elementi: la rumorosità, la facilità di manovra (completa snodabilità di ogni parte) e il peso non eccessivo. I consumatori inoltre richiedono sempre di piùuna grande igiene e una grande facilità di manutenzione.

Il nuovo Ergorapido di Electrolux, che garantisce sino a 45 minuti di autonomia, ha un sistema rapido per pulire la spazzola da capelli, peli e fibre: un pedale che basta semplicemente premere; nessun contatto quindi con lo sporco. L’apparecchio è progettato specificatamente per aspirare i peli degli animali domestici e poter liberare spesso la spazzola dallo sporco e dai peli è un grande vantaggio. Un altro requisito è, oltre alla potenza delle batterie (il top è un apparecchio da 32 volt e batterie a ioni di litio) è che questa scopa elettrica ha tempi non troppo lunghi per la ricarica. In più, ha un vano dove si trova un piccolo aspirabriciole estraibile.

L’apparecchio U86AL di VAX ha due batterie che funzionano in alternanza garantendo sino a 50 minuti continui ma soprattutto in grado di ricaricarsi in 3 ore. In più, ai fini di un funzionamento efficace, vanta un serbatoio molto capace per questo tipo di apparecchio, con i suoi 1,05 litri.

Bosch ha presentato un apparecchio, Athlet, che è stato studiato per le nuove tendenze: una sempre maggiore autonomia e potenza per diventare l’unico aspirapolvere della casa. È adatto alle nuove abitudine igieniche: pulizie frequenti ma veloci grazie anche alla speciale spazzola elettrica superefficiente e al fatto che l’apparecchio è leggero. Le batterie al litio garantiscono 60 minuti di lavoro continuo. Se si desidera infine massima velocità di ricarica, una grande potenza con diversi livelli è possibile scegliere tra le non poche versioni di Colombina De’ Longhi.

© Riproduzione riservata