Casa24

Immobili pubblici non utilizzati per 12 miliardi di euro

  • Abbonati
  • Accedi
enti locali

Immobili pubblici non utilizzati per 12 miliardi di euro

(Agf)
(Agf)

L’Italia ha immobili pubblici non utilizzati per un valore di 12 miliardi. Il valore patrimoniale dei fabbricati pubblici censiti dal ministero dell’Economia – pari a circa un milione di unità catastali, con una superficie pari a 325 milioni di metri quadrati – è stimato in 283 miliardi di euro.

«La valutazione – spiega il comunicato – per la prima volta ottenuta attraverso un modello statistico-matematico e metodologie estimative standard, è basata sui dati dichiarati da circa 7.500 Amministrazioni coinvolte nella rilevazione dei beni immobili riferita all'anno 2015, condotta dal Dipartimento del Tesoro nell'ambito del progetto Patrimonio della PA.

Il 74% del valore degli immobili è riconducibile a fabbricati di proprietà delle amministrazioni locali. Il restante 26% del valore riguarda immobili di amministrazioni centrali (17%), amministrazioni locali non incluse nel perimetro di consolidamento dei conti pubblici (6%) - tra cui vengono inclusi gli enti territoriali per l'edilizia residenziale - enti pubblici di previdenza e assistenza (3%). A livello regionale il maggior valore si trova in Lombardia (53,8 miliardi di euro), seguita da Lazio (31,4 miliardi di euro) ed Emilia Romagna (29 miliardi di euro). I valori più bassi si registrano in Valle d’Aosta (1,8 miliardi di euro), Basilicata (1,6 miliardi di euro) e Molise (1,2 miliardi di euro).

Sotto il profilo della tipologia immobiliare e del tipo di utilizzo, il maggior valore del portafoglio è per la maggior parte riconducibile a fabbricati utilizzati direttamente dalla Pa (circa 217 miliardi di euro, pari al 77%). Il restante 23% per cento è dato in uso, a titolo gratuito o oneroso, a privati (51 miliardi), oppure risulta non utilizzato (12 miliardi) o in ristrutturazione (3 miliardi).

Il Mef precisa che i valori indicati «non sono confrontabili con il valore di bilancio dei beni dello Stato gestiti dall'Agenzia del Demanio, registrato nel Conto Generale del Patrimonio dello Stato, che comprende anche il valore dei terreni e dei beni all'estero».

© Riproduzione riservata