Casa24

Al via Gri, il summit del real estate a Milano

  • Abbonati
  • Accedi

Trova casa su

Mondo immobiliare

Al via Gri, il summit del real estate a Milano

Milano (Agf)
Milano (Agf)

Ha aperto i lavori ieri il Gri summit, appuntamento internazionale nel real estate in versione milanese. La serie di conferenze sull'immobiliare che nella sua formula unica coinvolge direttamente gli operatori (ieri e oggi le giornate dei lavori).
Quale la visione dei soggetti internazionali sull'immobiliare italiano? Quali gli spunti di investimento e le prospettive, anche in relazione alla situazione politica del nostro Paese?
“La nostra conferenza punta a essere un momento di aggregazione per la comunità real estate - dicono dal team del Gri -, con formule innovative e aperte alla discussione”.
La fiducia sul mercato italiano resta buona, ma in Italia i volumi real estate dopo il repricing non sono esplosi. Diversamente da quanto accaduto in Spagna. Il focus degli investitori restano comunque questi due Paesi nell'area meridionale europea.
“Parliamo di Italia ma dobbiamo distinguere- dice Riccardo Delli Santi dell'omonimo studio legale -, Milano è indubbiamente la località più attraente. Con il nuovo Pgt ci sono molte opportunità di investimento. A Roma l'amministrazione pubblica è un problema, le infrastrutture sono un problema”.
Gli fa eco Pierfrancesco Maran, assessore all'urbanistica del Comune di Milano: “Capisco chi riflette su quanto succederà nel Paese, ma Milano è pronta per andare avanti. L'anno scorso abbiamo visto grandi investimenti in centro e nell'area Expo, adesso vogliamo puntare sulle zone meno centrali. E puntiamo sulla riqualificazione dell'esistente con cambiamenti di destinazione d'uso. Vogliamo rigenerare le aree attorno agli hub della metropolitana e le piazze sulla linea della 90-91”.
E Maran accenna anche alla spinta che la giunta vuole dare sul residenziale in affitto.
Anche Donato Saponara di Allianz pone l'accento sulla distinzione tra Milano e il resto del Paese. E così fanno diversi investitori presenti alla conferenza. “In soli 3-4 anni Milano ha cambiato volto” dice Emanuele Dubini di Freo group.
“La situazione politica non deve impaurire - dice Valeria Falcone di Barings real estate -, gli investitori devono concentrarsi sui fondamentali”.

© Riproduzione riservata