Casa24

Coima riqualifica San Fedele

  • Abbonati
  • Accedi
Mondo immobiliare

Coima riqualifica San Fedele


È ancora da affittare, ma nel frattempo è diventato luogo di incontro per chi vuole cenare su una terrazza affacciata sulle bellezze di Milano, dal Duomo a Porta Nuova.
Il palazzo San Fedele, cuore della cultura milanese di fine Ottocento e punto nevralgico del mondo degli affari per aver ospitato, negli anni, lo storico Teatro Manzoni e la sede di Bnl e Bnp Paribas, sarà commercializzato dopo la riqualificazione realizzata da Coima. Sulla stessa piazza si affaccia l'edificio più caro per gli affitti per uffici a Milano. Nel vicino palazzo di Beni Stabili, dove hanno gli uffici Ardian e Blackrock, si spendono 630 euro al mq all'anno, dicono le indiscrezioni di mercato.
La riqualificazione dell'edificio, che verrà ultimata entro la fine del 2019, è stata progettatata dallo Studio Asti Architetti e consentirà di mantenere la facciata neoclassica e si concentrerà sugli interni, che saranno oggetto di un recupero importante pur continuando a godere del fascino di elementi storici come l'antico caveau della banca o come le scalinate del palazzo, che portano fino alla cupola e alla terrazza di oltre 830 mq che si affaccia sulla piazza.
Dal progetto si ricaveranno 8.000 mq di uffici e 3.300 mq di spazi retail.
Obiettivo è ottenere la certificazione LEED Gold attraverso l'ecosostenibilità dei materiali utilizzati e l'efficientamento energetico.

“Questa operazione ci consente di continuare un processo di valorizzazione del patrimonio immobiliare esistente, così come già accaduto per Palazzo Aporti e come avverrà per l'ex torre Unilever in Via Bonnet” commenta Manfredi Catella, ceo di Coima.
Con l'operazione San Fedele, Coima supera 700.000 mq nel proprio portafoglio di edifici a uso ufficio a Milano, fra core (82%), in corso di sviluppo (12%) o di riqualificazione (6%), inclusi i progetti Bonnet, Gioia22 e Gioia20 che andranno ad arricchire il Business District di Porta Nuova.

© Riproduzione riservata