Casa24

Gli italiani non rinunciano alla cucina abitabile e scelgono il semicentro

  • Abbonati
  • Accedi

Trova casa su

indagine Tecnoborsa

Gli italiani non rinunciano alla cucina abitabile e scelgono il semicentro

Qual è l'identikit delle famiglie italiane quando si parla di casa di proprietà? Un po’ per questioni di budget, un po’ perché cambiano i tempi ma anche perché le riqualificazioni urbane disegnano nuove mappe nelle città, gli italiani in media vivono nel semicentro o nella periferia di una grande città, in appartamenti tra i 46 e i 100 metri quadrati. Inoltre, si cerca di non rinunciare alla cucina abitabile, anche se in media le case hanno un solo bagno e mancano gli spazi esterni. A riferirlo è Tecnoborsa, che ha da poco divulgato l’edizione 2018 del proprio osservatorio su “Le famiglie italiane e il mercato immobiliare”. Ecco cosa ne emerge nel dettaglio.

Meglio la periferia?
Secondo l’Indagine Tecnoborsa 2018 le famiglie italiane intervistate “preferiscono” vivere nel semicentro e nelle periferie delle città grandi e medio-grandi per il 72,5% dei casi, a scapito dei centri storici che, però, tengono un po’ di più nel Nord-Ovest, Sud e Isole. Il 77,3% delle abitazioni hanno un taglio che va dai 46 ai 100 mq e le case più piccole prevalgono nel Nord-Est e al Centro, mentre quelle grandi e medio-grandi sono più diffuse nel Sud e Isole.

Il layout ideale
Tra le caratteristiche esaminate, la cucina abitabile resiste nelle nostre case con un 64,8%, specie al Sud dove le abitazioni sono ancora piuttosto ampie, ma cominciano a diffondersi sempre di più il cucinotto, che ormai ha superato il 20% e l’angolo cottura, quasi al 15%, soprattutto al Centro. Sono ancora molti gli appartamenti con un bagno unico, oltre il 60%, ma più di un terzo hanno il doppio servizio mentre solo uno scarso 2% presenta tre o più bagni. Come per la cucina, il numero dei bagni è legato alle dimensioni dell’abitazione e, infatti, al Sud e Isole, dove sono maggiori i metri quadri, è diffusa la presenza di più bagni. Quanto agli accessori, il vecchio ripostiglio resiste ancora al 19%, mentre le cabine armadio di più recente acquisizione sono presenti già al 10,3%. Passando agli spazi esterni, purtroppo quasi un terzo delle famiglie ne lamenta la totale assenza, però più del 40% possiede un terrazzo – specie al Centro – quasi il 40% vanta un balcone – nel Nord-Ovest, Sud e Isole – e poco più del 15% gode di un giardino, in particolare nel Nord- Est, Sud e Isole.

Cosa si fa in casa
Qualitativamente, escluse le ore di sonno, il passare del tempo tra le mura domestiche sembrerebbe essere rivolto per lo più al riposo e al tempo libero per oltre il 70% delle famiglie – in particolare nel Nord-Ovest – ma più della metà si dedica anche alla cura della dimora e dei familiari, soprattutto al Centro, mentre circa un terzo lavora o studia in casa, specie al Nord.

© Riproduzione riservata