House Ad
House Ad
 

Commenti e Inchieste

Le false ossessioni dei profeti del patto Ue

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 07 novembre 2010 alle ore 06:40.
L'ultima modifica è del 07 novembre 2010 alle ore 15:27.

i potenti d'Europa sono ossessionati dall'idea di un nuovo patto di stabilità per l'euro, rinnovato e rafforzato, che significa maggiori restrizioni sul deficit di bilancio. Dopo mesi di accesi dibattiti sull'opportunità di punire quei paesi di Eurolandia che non riescono a ridurre a sufficienza il loro livello di indebitamento, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy si sono accordati per introdurre sanzioni automatiche per prevenire future crisi del debito sulla falsariga di quella greca.

Il loro accordo di fatto conferisce a certi politici il potere di bloccare queste sanzioni. In un editoriale del 24 ottobre scorso sul Financial Times, Wolfgang Münchau si stupisce dell'ultima fissazione europea. «Quello che fa sorridere è che il patto, qualsiasi forma prenda, non inciderà affatto sul futuro di Eurolandia – scrive –. Forse questa affermazione lascerà di stucco molti di voi, ma guardiamo ai dati: al contrario di quanto comunemente si crede, la dissipatezza dei conti pubblici ha avuto un ruolo marginale nella crisi di debito pubblico di Eurolandia. I vari governi greci hanno imbrogliato ma, per quanto ne so, gli alti funzionari europei coinvolti nel processo ne erano almeno parzialmente informati. Hanno scelto per ragioni politiche di non applicare il patto. Quanto alla Spagna e all'Irlanda, non hanno mai infranto le regole, e quindi non dovrebbero essere sottoposte a sanzioni, automatiche o di altro tipo».

Quello che Münchau non dice, ma penso sappia, è che tutta questa faccenda assomiglia molto alla storia del bambino con un martello, che scambia tutto per un chiodo. I banchieri e gli economisti adorano letteralmente stare a brontolare sullo stato delle finanze pubbliche. I disavanzi li conoscono bene, e in più denunciandoli fanno la figura di gente integra e responsabile. Tutti sono stati incauti e il rimedio è uno solo. Quindi invece di prendere in considerazione la complessità dei nostri attuali problemi economici - come la necessità di tenere sotto controllo il sistema bancario ombra - molte di queste persone preferiscono fare la predica ai governi sui danni dei conti in rosso.

L’articolo continua sotto

Tags Correlati: Angela Merkel | Coscienziose | Europa | Fabio Galimberti | Nicolas Sarkozy | Wolfgang Münchau

 

Nei primi mesi di quest'anno si vedeva chiaramente, secondo me, che queste Persone Tanto Coscienziose per certi versi gongolavano per la crisi di debito greca. Finalmente il caso che stavano tanto aspettando: una nazione oberata dai debiti costretta a fare pesanti tagli di bilancio nel tentativo di fermare la crescita dei tassi d'interesse. E una volta scemato il clamore sul caso greco, hanno provato a ellenizzare tutto quello che gli capitava a tiro. La mancata impennata dei tassi d'interesse negli Usa è stata una grande delusione per questa gente. Gli europei sono ossessionati dal patto di stabilità? Beh, è molto più semplice che cercare di capire come far funzionare l'euro.

(Traduzione di Fabio Galimberti)


Shopping24

Da non perdere

L'esempio di Baffi e Sarcinelli in tempi «amari»

«Caro direttore, ho letto (casualmente di fila) i suoi ultimi tre memorandum domenicali. Da

L'Europa federale conviene a tutti

Ho partecipato la scorsa settimana a Parigi a un incontro italo francese, dedicato al futuro

Non si può privatizzare la certezza del diritto

In questa stagione elettorale, insieme ad un notevole degrado, non solo lessicale, ma anche di

Le sette criticità per l'economia Usa

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Stati Uniti e per quella globale, inevitabilmente

Sull'Ilva non c'è più tempo da perdere

La tensione intorno al caso dell'Ilva non si placa. Anzi, ogni giorno che passa – nonostante i

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da