Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 19 marzo 2011 alle ore 17:57.

My24
Botero e la prorompente leggerezza dei corpi (Foto di Welbis Pestana)Botero e la prorompente leggerezza dei corpi (Foto di Welbis Pestana)

La città di Locarno presenta un'importante mostra dedicata al maestro colombiano Fernando Botero, presso la Pinacoteca Comunale Casa Rusca dal 20 marzo al 10 luglio 2011.

L' esposizione, allestita in stretta collaborazione con l'artista, è curata dal critico Rudy Chiappini che presentando Fernando Botero alla stampa, lo definisce narratore elegante e ironico. Le opere esposte dell'artista fanno parte della sua produzione degli ultimi quindici anni e riguardano in particolare una sessantina di opere di grande formato, molte delle quali risultano essere reinterpretazioni di grandi pittori del passato che hanno affascinato, segnato e ispirato Botero.

C'è continua allegria e sensualità nella narrazione pittorica che traspare dalle forme dilatate dei personaggi di Fernando Botero. La sua scrittura, descritta attraverso gli elementi materici, risulta una rappresentazione che vuole accentuare anche l'aspetto autoironico dell'autore. Traspare anche quando reinterpreta capolavori del passato usando il proprio linguaggio per descriverli e lo fa con prorompente armonia e vitalità.

La descrizione delle storie Boteriane avviene nell' universo artistico influenzato dalle sue origini colombiane e nel clima allegorico tipico della narrazione dell'America Latina. Sono atmosfere che portano a percorrere i corpi dei suoi personaggi attraverso i loro contorni vitali che sembrano perciò lievitare. Ecco perché le sue opere, che spesso occupano, quasi strabordando, gli spazi circoscritti, non avrebbero altrimenti il luogo sufficiente per le loro rappresentazioni. Corpi dalle forme abbondanti che riprendono possesso dello spazio per essere rappresentati ancora, non necessariamente nello stesso tempo e luogo, e diventare forme nuove, sinuose e leggere, che spiccano il volo danzando allegramente.

Anche i suoi bronzi, esposti a Locarno, nonostante le loro dimensioni siano ridotte, guardandole con certo stupore, riprendono vita e lievitano da protagonisti sulla scena. Le loro forme prorompenti e sensuali incensano i gesti e i ritmi favolistici rendendo tutta quanta la loro bellezza una coinvolgente e appassionante allegorica rappresentazione dell'essere.

Botero
Dal 20 marzo al 10 luglio 2011
Casa Rusca - PInacoteca Comunale - piazza San Antonio -CH – 6600 Locarno

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi