Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 13 gennaio 2013 alle ore 08:17.

My24

Il tempo passa e ci si accorge che la riforma
dei regolamenti parlamentari di Camera e Senato ha quarant'anni. Può apparire un tema arido e remoto, ma in realtà si trattò allora di una riforma molto incisiva, quasi storica: come prova il fatto che è rimasta pressoché isolata in un Paese in cui riformare è sempre un esercizio superiore alle umane forze. Quel successo di tanti anni fa provocò non poche polemiche, dimostrando così che l'intervento non era di facciata. Dopo ci sono stati alcuni pasticci, ultimo e
più grave dei quali una
legge elettorale, l'attuale "porcellum", che ha provocato un certo dissesto istituzionale, visto che al sistema è stato imposto un abito maggioritario (non all'inglese, come è noto) ma in un
contesto in cui sono rimaste
le vecchie regole di garanzia
concepite per un impianto proporzionale. È mancata insomma una visione complessiva delle istituzioni, la capacità di disegnarle intorno alla crescita e al mutamento della società. Operazione che invece era riuscita nel '71, come ricorda bene Andrea Manzella, che
di quella riforma dei regolamenti fu il padre,
in un libro appena uscito
dal Mulino. Le modifiche introdotte grazie alla convergenza delle maggiori forze politiche, a cominciare da Dc e Pci, suscitarono dunque aspre polemiche da destra e da sinistra. Si parlò di "assemblearismo", di ricerca dell'"unanimismo" a tutti i costi e naturalmente di "consociativismo". Si disse
che quella riforma anticipava la stagione della solidarietà nazionale o del "compromesso storico". Il che è anche vero, tuttavia, come osserva Manzella, il Parlamento si dimostrò all'altezza
della sfida nei giorni tragici dell'offensiva terroristica e
del caso Moro. Forse
anche grazie al mastice
della riforma. Il libro
contiene i contributi di studiosi, protagonisti
della vita parlamentare, giuristi: Paolo Armaroli, Melina Decaro,
Elisabetta Serafin,
Ugo Zampetti, Salvatore Curreri, Eduardo Gianfrancesco,
Guido Rivosecchi,
Nicola Lupo, Paolo Ridola.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
I regolamenti parlamentari a quarant'anni dal 1971, a cura di Andrea Manzella, Bologna, Il Mulino, pagg. 252, € 20,00

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi