Domenica

Tornano i Kiss: sarà «rock and roll all night»

cinema

Tornano i Kiss: sarà «rock and roll all night»

(Olycom)
(Olycom)

«I wanna rock and roll all night/ and party everyday». Un ritornello esplosivo, un manifesto programmatico, una dichiarazione di poetica quella contenuta in una delle più celebri hit dei Kiss, la band «con quella faccia un po' così» che si fece brand (da 2 milioni di dollari) dopo aver attraversato da protagonista la stagione del glam infilando qualcosa come 100 milioni di copie vendute.

Cinque anni fa hanno dato alle stampe «Monster», ultimo album in studio, ma è dal vivo che la loro arte – quell'originale miscuglio di rock and roll, melodie orecchiabili e travestitismo – trova la massima espressione. Motivo più che valido per assistere alle prossime due puntate italiane: il 15 maggio saranno al Pala Alpitour di Torino e il 16 all'Unipol Arena di Bologna. Magari indossando la t-shirt con il loro logo in bianco, rosso e verde perché, come ama dire Gene Simmons, il miglior prodotto di merchandising dei Kiss sono i Kiss stessi.

Per il resto la settimana della musica dal vivo offre un cartellone ricco soprattutto di jazz e sperimentalismi. Occhio per esempio al progetto avant garde che unisce Teho Teardo e Blixa Bargeld in arrivo il 18 maggio al Locomotiv di Bologna e il 19 al Teatro Miela di Trieste. Se amate i virtuosismi da tastiera, consigliatissime le performance del fisarmonicista Richard Galliano che il 16 maggio si esibirà con la Camerata Ducale di Roma nell'Aula Magna della Sapienza.

Tasti bianchi e tasti neri terreno di esaltazione anche per Uri Caine che terrà un concerto di piano solo il 12 maggio al Teatro Olimpico di Vicenza per il Vicenza Jass Festival. Tra i massimi interpreti della batteria jazz c'è Billy Cobham che il 13 maggio sarà di scena al Teatro Alighieri di Ravenna per il Ravenna Jazz Festival.

L'eredità di un altro grande maestro dello strumento, Buddy Rich, viene portata in giro per il mondo dalla Buddy Rich Big Band, animata dalla figlia Cathy (voce), da Gregg Potter e Dave Weckl, entrambi virtuosi della batteria. Due doppi live act per loro, il 19 e il 20 maggio, al Blue Note di Milano.

Stessa location per una doppia esibizione, il 17 maggio, di Pee Wee Ellis (batteria) e Fred Wesley (trombone), un must per gli appassionati di black music, mentre il 18 maggio toccherà al Bossarenova Trio di Paula Morelenbaum animare il Blue Note. A chi piacciono gli incroci tra rock e jazz va segnalata in ultimo l'unica data italiana di Ches Smith (batteria), Craig Taborn (piano) e Mat Maneri (violino) al Centro Candiani di Mestre.

© Riproduzione riservata