Domenica

1/4 Week tra amici/ A Bologna per Beautiful, festival dedicato alla…

    La gita fuori porta

    4 idee da vivere nel week end

    A Bologna da non perdere Beautiful, evento pensato per la generazione Z; rotta in Piemonte a Bra dove va in scena tutto il mondo del formaggio; in Franciacorta si celebrano le bollicine; settembre mese ideale per scoprire le Dolomiti dell' Alta Badia anche con bici elettrica

    1/4 Week tra amici/ A Bologna per Beautiful, festival dedicato alla generazione Z

    A Bologna il 9 settembre va in scena il primo festival dedicato alla generazione Z, nato dall'intuizione del team di BE YOU che con mezzo milione di diari venduti è l'agenda di culto per chi è cool esprimendo se stesso. Giovane, social, talentuoso: BEAUTIFUL è il Festival di chi insegue le proprie passioni. Sulle orme di Coachella, il festival indie che attira giovani da tutto il mondo nel deserto californiano: il simbolo di una generazione – quella delle start up, dei social, degli influencer. Insomma, a Bologna arriva la versione italiana in un evento che dà voce alla generazione Z, i nati negli anni 2000, la meno etichettabile in assoluto, un enigma che sta facendo impazzire le bussole dei trend setter e degli esperti di marketing. Obiettivo dunque radunare i ragazzi più creativi per far vivere loro un'esperienza unica insieme ai loro amici, immersi nel verde, in un luogo traboccante di “good vibrations”, facendo si che i ragazzi si ispirino a vicenda, incontrandosi anche al di fuori di uno schermo o di una chat. Offrire un contesto speciale in cui nutrire l'immaginazione, sperimentare liberamente nuovi stili, linguaggi, idee. Il festival, totalmente gratuito, si svolge al Parco di Villa Angeletti, a 2 passi dalla stazione dei treni (dalle 14.00 a mezzanotte).Sul main stage del festival si alterneranno i migliori talenti emergenti della musica italiana, e tra questi alcuni giovani talenti come Roshelle, rivelazione della 10^ edizione di X Factor, Federica Carta, terza classificata ad Amici ‘16, Rudeejay, bolognese DOC, vincitore dell'edizione 2017 dell'Italian Dance Music Award come miglior mashup, si destreggia tra consolle e studi radiofonici; Giulia Penna, classe 1992, cantante, youtuber, influencer, un'artista a 360°.
    Tra gli altri eventi culturali da non perdere in città la mostra Anime. Di luogo in luogo, dedicata a Christian Boltanski a Bologna, un programma articolato in vari luoghi della città e curato da Danilo Eccher., promosso da Comune di Bologna (Area Cultura e Rapporti con l'Università e Istituzione Bologna Musei), e Emilia- Romagna Teatro Fondazione, in collaborazione con Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica e Regione Emilia-Romagna. Di luogo in luogoche consente di presentare l'opera di Boltanski in tutte le sue dimensioni espressive. Nucleo centrale dell'intero progetto, la mostra antologica allestita al MAMbo fino al 12 novembre, la più ampia mai organizzata in Italia con oltre 20 installazioni, rilancia il ruolo del museo non solo come luogo di conservazione ed esposizione del patrimonio ma anche, e soprattutto, come luogo di ricerca e produzione sulla cultura del presente.

    © Riproduzione riservata