Domenica

Sigur Ros, dall’Islanda col post rock

Musica dal vivo

Sigur Ros, dall’Islanda col post rock

(Afp)
(Afp)

C’è il rock di quelli per cui il rock non è ancora finito, il rock che continua a cercare sé stesso e, in questa ricerca, approda a nuovi territori musicali, rock che pretende tantissimo dalle soluzioni che propone e offre puntualmente mondi tutti da scoprire al proprio pubblico, appassionato, colto e sempre esigente. Rock che forse già non è più rock, è qualcosa che «viene dopo» il rock, qualcosa di post moderno. O meglio: post rock.

Il rock dei Sigur Ros, la band islandese in circolazione da ormai 20 anni, sette album all’attivo, dall’esordio di Von a Kveikur (2013). Sono proprio loro i protagonisti della settimana della musica dal vivo, con l’unica data italiana dell’«Autumn European Tour», martedì 17 ottobre al Mediolanum Forum di Assago. Jonsi, Goggi e Orri Pall, per la prima volta in questa tournee, non avranno con sé band supporter ma offriranno piuttosto una serata articolata in due diversi set separati da un intervallo. La scaletta sarà incentrata su pezzi di repertorio e materiale inedito sul quale la band è attualmente al lavoro, destinato a confluire nell’ottavo album di studio. Per questo live produzione ancora più ricca rispetto alle precedenti uscite live, curata dal team del precedente tour vincitore del Knights of Illumination Award.

La settimana della musica dal vivo, tuttavia, non si ferma qua. Tocca per esempio le suggestioni big beat anni Novanta con i Chemical Brothers, massimi esponenti del genere, legati all’Italia da un feeling speciale. Rieccoli, sabato 14 ottobre, all’Ogr di Torino con un dj set. Si arriva poi a territori psichedelici con Robyn Hitchcock, cantante e chitarrista inglese già leader dei Soft Boys, band centrale della scena di Cambridge di fine anni Settanta. Sabato 14 ottobre sarà alla Sala Estense di Ferrara, domenica 15 e lunedì 16 al Mulino Club di Sassari. Se invece siete appassionati di jazz, vale sempre il prezzo del biglietto lo show di Pat Metheny, probabilmente il chitarrista più influente del genere degli ultimi 30 anni. Venerdì 13 ottobre sarà al Padova Jazz Festival, sabato 14 a Bergamo per «Bergamoscienza».

© Riproduzione riservata