Domenica

Robert Pattinson al top in «Good Time»

Cinema

Robert Pattinson al top in «Good Time»

Un film d'azione girato con uno stile molto personale e fuori dagli schemi arriva nelle nostre sale: «Good Time» dei fratelli Safdie, presentato in concorso all'ultimo Festival di Cannes, è uno dei titoli più attesi della settimana.
La vicenda si svolge a New York, dove Connie e il fratello Nick, che soffre di problemi mentali, improvvisano una fallimentare rapina a mano armata: il primo riesce a farla franca mentre il secondo viene catturato. Connie cercherà di liberare il fratello, ma dovrà fare molta attenzione a non farsi scovare dalla polizia.

Colpiscono le sequenze iniziali della rapina e il finale è davvero notevole: peccato una parte centrale più scontata e poco originale. L'estetica resta comunque affascinante, caratterizzata da luci al neon e da una colonna sonora elettronica martellante che regalano al film uno stile distintivo.

Menzione speciale per l'interpretazione di Robert Pattinson, sorprendente nella prova più convincente della sua intera carriera, ma anche uno dei due registi, Ben Safdie, che veste i panni del fratello del protagonista, offre una performance di tutto rispetto.

Per i bambini, invece, un film d'animazione: «Capitan Mutanda: Il film», curioso progetto prodotto dalla DreamWorks Animation, ispirato ai romanzi umoristici per l'infanzia scritti da Dav Pilkey.
George e Harold, due ragazzini molto creativi, inventano storie a fumetti con protagonista Capitan Mutanda, un simpatico supereroe grassoccio e poco furbo. La loro creazione diventerà realtà quando per trovare una via d'uscita alla sfuriata del direttore della scuola, lo ipnotizzano trasformandolo proprio nel personaggio nato dalla loro fantasia.

La trasposizione sul grande schermo è fedele al testo di partenza, e non regala spunti particolarmente originali, ma il film intrattiene piacevolmente, soprattutto per la costruzione del personaggio, chiara parodia dei supereroi mascherati, e per le gag fisiche che riescono a strappare più di una risata.

Un messaggio semplice ma efficace – la creatività dei piccoli e la loro capacità di lavorare insieme per dare vita a qualcosa di originale – e un apparato visivo più che discreto compensano qualche calo narrativo e fanno del film di David Soren un prodotto adatto per una rilassante visione per tutta la famiglia.

© Riproduzione riservata