Domenica

Queen, ritorno a «News of the World»

Musica dal vivo

Queen, ritorno a «News of the World»

I Queen con Adam Lambert
I Queen con Adam Lambert

La «Regina» è viva e lotta assieme a noi. I Queen tornano in Italia con Adam Lambert al microfono per un’unica data, venerdì 10 novembre all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno.
Per il tour 2017, la band orfana del grande Freddie Mercury, scomparso nel 1991, e del bassista John Deacon che per scelta si è da tempo fatto da parte, ha inaugurato uno show all’insegna di una produzione nuova di zecca. La setlist tiene conto del quarantesimo anniversario dell’album dei Queen di maggior successo, News of The World (1977), quello che raccoglie gli inni immortali We Will Rock You e We Are The Champions. Il batterista e co-fondatore Roger Taylor ci tiene a ribadire che il tour è «qualcosa di completamente diverso dallo show che abbiamo presentato negli scorsi anni. La produzione è cambiata davvero tanto, la tecnologia ha davvero fatto passi da gigante. Va detto però che non siamo una band che pigia un bottone per suonare. È tutto live al 100 per cento. Stiamo programmando di fare cose che non abbiamo mai fatto prima, o che non facciamo da molto tempo. Abbiamo iniziato come una band da studio, questo è ciò che eravamo. Il successo dei nostri brani è stato un effetto secondario.»

Il chitarrista Brian May conferma che gli show del 2017 dei Queen hanno un’agenda musicale più ambiziosa. «Il pubblico conosce le hit, quindi dobbiamo soddisfarlo, - dice - ma possiamo aggiungere qualcosa che la gente davvero non si aspetta. Lo faremo un po’ di più stavolta. Ci sono un sacco di mondi in Adam che ovviamente si adattano alla nostra musica. Si può scatenare e fare rock in maniera molto energica, ha mille sfaccettature tutte da scoprire».

Il ritorno di Bryan Adams
Se amate il rock nella sua declinazione più pop, il vostro uomo è Bryan Adams. Il cantante e chitarrista canadese molto in voga tra gli anni Ottanta e Novanta, protagonista di un exploit con l’album Waking Up the Neighbours (1991), sarà alla Kioene Arena di Padova (10 novembre), al Forum di Assago (11 novembre), al Pala Alpitour di Torino (12 novembre), al Palalottomatica di Roma (14 novembre), al 105 Stadium di Rimini (15 novembre) e al Palasport di Bolzano (16 novembre) con una setlist che passa in rassegna tutte le hit della sua carriera.

Dai Fleet Foxes ai Harry Styles
La settimana della musica dal vivo propone poi una serie di appuntamenti di culto assoluto. Tornano a queste latitudini i Fleet Foxes, tra i maggiori interpreti dell’indie folk statunitense. Molto interessante l’ultimo album «Crack-Up» che costituirà l’ossatura del concerto del 10 novembre al Fabrique di Milano.Sempre il Fabrique, il 16 novembre, ospita un artista che con i Fleet Foxes ha collaborato, in tour e in studio: Josh Tillman, meglio noto come Father John Misty, profeta della scena indipendente a stelle e strisce che ad aprile ha pubblicato l’album Pure Comedy.

In ultimo una ventata di pop a uso e consumo dei teenager. In arrivo l’ex One Direction Harry Styles, il 10 novembre all’Alcatraz di Milano, l’idolo pop folk inglese James Blunt (il 12 novembre al Palalottomatica, il 13 al Mandela Forum di Firenze e il 14 al Forum di Assago) e gli emo tedeschi Tokyo Hotel (il 10 novembre alla Casa della Musica di Napoli, il 12 alla Venaria Reale e il 13 all’Estragon di Bologna).

© Riproduzione riservata