Domenica

Milano abbraccia Lady Gaga con un sold out

  • Abbonati
  • Accedi
Musica dal vivo

Milano abbraccia Lady Gaga con un sold out

Per le cose più belle, spesso, bisogna attendere. Saranno sicuramente di questo avviso i fan di Lady Gaga che avevano acquistato il biglietto per la data di settembre scorso del «Joanne World Tour» al Forum di Assago, poi rinviata per motivi di salute. A quanto pare l’attesa è finita: Miss Stefani Joanne Angelina Germanotta, ultima reginetta del pop provocatorio & provocante, si esibirà di fronte al sold out dell’arena milanese il prossimo giovedì 18 gennaio.
Lo show prende le mosse dall’ultimo album in studio di Lady Gaga, Joanne (2016), opera dichiaratamente auto-biografica e pertanto firmata con il nome di battesimo. Un bestseller da disco di platino negli Stati Uniti e d’oro tra Gran Bretagna, Canada e Italia, dove la Nostra ha una fan base molto nutrita, probabilmente anche in virtù di una particolare sintonia col pubblico locale derivante dalle origini italoamericane.

Fenomeno complesso quello di Lady Gaga, sia sul piano musicale che su quello dell’immaginario di riferimento. Per quanto riguarda la musica, miss Germanotta sulle prime sembrava proporre ricette disco-commerciali piuttosto opinabili. Poi arrivò l’album Cheek to cheek (2014), in tandem con il crooner Tony Bennet, a dimostrarci che i pregiudizi sono il peggior nemico da cui appassionati e addetti ai lavori guardarsi. In quanto ad attitudine, Lady Gaga all’inizio sembrava volerci riscaldare la vecchia e piccantissima minestra che negli anni Ottanta fece la fortuna di Madonna. Poi la ragazza ci mise poco a mostrarci un inedito talento da camaleonte, a cambiare rapidamente forma per andare incontro alla sua musica. E la forma, in pochi altri casi come nel suo, è una questione di sostanza.

© Riproduzione riservata