Domenica

2/4 Week end in maschera / A Madonna di Campiglio per il Carnevale Asburgico

  • Abbonati
  • Accedi
    4 idee da vivere nel week end

    La gita fuori porta

    Carnevale si festeggia in montagna a Bormio dove tutto è pronto per il Carneval di Mat, oppure in Trentino a Madonna di Campiglio c'è il Carnevale Asburgico; in Ticino da Bellinzona, a Locarno, passando per Chiasso, il Carnevale è a passo di danza mentre a Ivrea tutto è pronto per la mitica battaglia delle arance

    2/4 Week end in maschera / A Madonna di Campiglio per il Carnevale Asburgico

    Maschere e costumi dei più bizzarri, sfilate di carri allegorici, scherzi, lanci di coriandoli, musica e l'immancabile profumo dei dolci tipici - grostoi e frittelle su tutti - e del vin brulè che pervade le strade e le piazze di numerosi paesi. Anche in Trentino è tempo di Carnevale. E in alcune valli questo periodo si carica di significati ancestrali, le cui origini si perdono nel tempo e le cui rappresentazioni evidenziano lo stretto rapporto fra l'uomo, gli elementi e i cicli della natura, soprattutto attraverso le originali figure e i personaggi che li animano. Tra gli appuntamenti più originali e scenografici c'è il Carnevale Ladino, nel suggestivo scenario delle Dolomiti della Val di Fassa (valdifassa.it), in programma fino al 13 febbraio, con le tradizionali “mascherèdes”, spettacoli satirici nella lingua locale, le sfilate di “Bufòn”, “Marascons” e “Lachè” che indossano le tipiche maschere di legno realizzate dagli artigiani della valle. A Madonna di Campiglio, invece, si celebra Dal 12 al 16 febbraio 2018, a Madonna di Campiglio va in scena il Carnevale Asburgico e si rivivono romantiche atmosfere principesche. Una settimana di spettacoli, sciate in costume storico e fiaccolate a ritmo di walzer. L'abito d'epoca è d'obbligo e venerdì 16 febbraio, nello storico Salone Hofer, gran finale con la “Festa asburgica”: ballo ufficiale, musica dal vivo con orchestra, brindisi con le bollicine Ferrari e standing buffet con le prelibatezze create da Alfio Ghezzi, chef del ristorante 2 stelle Michelin “Locanda Margon” di Trento. Quella del 2018 sarà un'edizione all'insegna del romanticismo, della storia e della cultura, dell'arte e dello spettacolo, ma anche del gusto e dell'italian style. Non solo da vedere, dunque, il Carnevale, ma da vivere in prima persona. Le vie di Campiglio saranno bardate del vessillo austroungarico, il tempo tornerà indietro di più di un secolo e l'affascinante Sissi riapparirà tra le vie della “Perla delle Dolomiti”. Da non perdere, venerdì 16 febbraio, tra le 18.00 e le 21.30, il gran finale con la “Festa Asburgica” nello storico Salone Hofer dell'Hotel Des Alpes. In rigoroso costume d'epoca, si danzerà sulle note dei valzer viennesi ammirando i dipinti realizzati da Gottfried Hofer alla fine del 1800. In quella che è stata la sala da pranzo degli Asburgo durante i soggiorni campigliani, un gustoso ed elegante banchetto completerà la serata. Ad un certo momento, l'orchestra smetterà di suonare, in alto i calici brinderanno, rigorosamente con bollicine Ferrari, alla Coppia Imperiale e faranno il loro ingresso le prelibatezze firmate da Alfio Ghezzi, chef del ristorante due stelle Michelin “Locanda Margon” di Trento (Cantine Ferrari).Il noleggio del costume storico e la partecipazione alla “Festa Asburgica” del venerdì sono acquistabili online (campigliodolomiti.it) al prezzo di 90 euro oppure presso gli uffici dell'Azienda per il Turismo (0465 447501). La prenotazione è obbligatoria.

    © Riproduzione riservata