Domenica

Nic Cester, quando il rock diventa essenziale

  • Abbonati
  • Accedi
musica dal vivo

Nic Cester, quando il rock diventa essenziale

Nic Cester
Nic Cester

Ricordate Are you gonna be my girl e Look what you’ve done? Pezzi dei primi anni Duemila che stavano l a testimoniare quanto l’attitudine rock avesse da dire la proprio anche nel nuovo millennio, roba concepita in Australia dai Jet, band guidata dai Jet, dai fratelli di origine italiana Nic e Chris Cester.
Il nuovo progetto musicale del primo, cantante e chitarrista, porta l’Italia nel cuore: Nic Cester and The Milano Elettrica, band di nove elementi con due batterie di cui fanno parte anche Adriano Viterbini e Sergio Carnevale dei Bluvertigo. A novembre uscito Sugar Rush, primo album solista di Nic a otto anni di distanza da Shaka Rock, l’ultimo capitolo discografico dei Jet. Un lavoro che costituisce l’ossatura delle tre date sullo stivale di Cester, prima al Monk di Roma (15 febbraio), poi al Locomotiv di Bologna (16 febbraio) e alla Santeria di Milano (18 febbraio).

Entra intanto nel vivo Vo’ on the Folks, festival della world music giunto alla 33esima edizione che si celebra alla Sala della Comunit di Brendola (Vicenza).
Sabato 17 febbraio al centro della scena ci sar l’incontro tra musica araba e tradizione spagnola con l’esibizione di Hamid Ajbar Arab Flamenco. Originario di Chefchaouen (Marocco), Ajbar vanta prestigiose collaborazioni artistiche, su tutte quelle con Paco de Luca, Jos Merc, Ana Reverte e Carmen Linares. Grazie alla versatilit e alla bellezza della sua voce, ha vinto numerosi premi e partecipato a festival internazionali. Puntando sempre a diffondere la ricchezza della musica tradizionale Al-Andalus, ovvero l’abbraccio tra le sonorit arabo-andalusa e il flamenco. I prossimi appuntamenti di questa edizione vedranno protagonisti, sabato 3 marzo, direttamente da Buenos Aires, la cantante Mariel Martinez accompagnata dalFabian Carbone Ensemble. Per la chiusura, il 17 marzo, doppio concerto dedicato all’Irish music con il gruppo vicentino Folk Studio A e gli irlandesi Sirmione, trio composto dall’arpista e cantante Deirdre Granville e da due terzi dei Kern, ovvero Brendan McCreanor e Barry Kieran.

In ultimo, per gli amanti del jazz, si segnalano tre doppie date, dal 22 al 24 febbraio, per il Billy Cobham’s Crosswinds Project che vede il batterista maestro di fusion riconosciuto a livello mondiale affiancato da Paul Hanson (sax), Fareed Haque (chitarra), Tim Landers (basso) e Scott Tibbs (tastiere).

© Riproduzione riservata