Domenica

Salone del libro: i 5 appuntamenti da non perdere oggi. Star Limonov e…

  • Abbonati
  • Accedi
l’evento A TORINO

Salone del libro: i 5 appuntamenti da non perdere oggi. Star Limonov e Marìas

Difficile scegliere tra i tanti, interessanti, appuntamenti del Salone del libro di oggi. Di certo c’è che anche la seconda edizione “guidata” da Nicola La Gioia si sta rivelando da record. Ancora folla a Torino, infatti, per la terza giornata del Salone. Centinaia i visitatori che hanno raggiunto il Lingotto, dove per cercare di limitare i disagi delle lunghe code sono aumentati gli addetti ai controlli per la
sicurezza. Tra le contromisure adottate anche l’apertura anticipata alle 8 per gli espositori. Presa d'assalto sin dalla mattina la metropolitana che collega le stazioni di Porta Susa e Porta Nuova con il centro fieristico.

Il «personaggio» Limonov
Si comincia, alle 12 alla Sala Gialla, con lo scrittore, poeta e politico Eduard Limonov, divenuto noto al pubblico internazionale anche per la biografia a lui dedicata da Emmanuel Carrère. Una rarità: viene in Italia dopo oltre vent'anni di assenza dall'Occidente. Dialoga con lui Marino Sinibaldi.

Il post-esotismo di Volodine
L'originalissimo scrittore francese Antoine Volodine, fondatore e portavoce del movimento letterario del post-esotismo alle 15.30 immagina con Gabriele Pedullà un mondo nel quale l'umanità è ormai prossima all'estinzione, tema del suo romanzo Terminus Radioso, che ha vinto il Prix Medicis.

Il nuovo romanzo di Marìas
Alle 16 nella Sala Azzurra, appuntamento con il grande scrittore spagnolo Javier Marías che parlerà con Ernesto Franco del suo nuovo romanzo “Berta Isla” dove attraverso la storia di una coppia che si conosce da sempre eppure si nasconde sconvolgenti segreti torna ad affrontare il lato oscuro dell'amore e la convenienza o meno del segreto nelle relazioni famigliari.

La fuga dei nazisti raccontata da Almudena Grandes
Nella stessa sala, alle 17.30, si potrà ascoltare Almudena Grandes racconterà la storia, tra personaggi reali e immaginari, dei criminali nazisti che in ogni modo, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, hanno cercato di espatriare e sfuggire alla condanna. Con lei Cesare Martinetti.

Siria, la rivoluzione, la guerra e l’esilio
“Non di cavalieri, non d'armi e non d'amori” è il titolo della conferenza che terrà la scrittrice siriana Samar Yazbek alle 18.30 all'Arena Piemonte. Autrice di “Passaggi in Siria”, con Lucia Sorbera cercherà di spiegare come si traducono, in un testo letterario, la rivoluzione, la guerra e l'esilio. Se il tempo della guerra può essere anche tempo di scrittura narrativa e se ci sia una specificità femminile nel raccontare la guerra.

© Riproduzione riservata