Domenica

The Killers in Italia, l’estate è «Wonderful Wonderful»

  • Abbonati
  • Accedi
Musica dal vivo

The Killers in Italia, l’estate è «Wonderful Wonderful»

The Killers, protagonisti dal vivo a «Rock in Roma» e agli «I-Days» di Milano
The Killers, protagonisti dal vivo a «Rock in Roma» e agli «I-Days» di Milano

Estate, tempo di ammazzare il tempo. O, se preferite l’inglese, «time of killing time». Tanto vale affidarsi a professionisti del genere: The Killers, band alternative di Las Vegas reduce dallo straordinario successo mondiale del nuovo album in studio Wonderful Wonderful, il primo in carriera ad aver raggiunto la posizione numero uno della celebre classifica Billboard Hot 200. Due date italiane per loro che latitano dallo Stivale da ormai cinque anni: mercoledì 20 giugno alll’Ippodromo delle Capannelle per il «Rock in Roma» e giovedì 21 giugno agli «I-Days», festival che da quest’anno si tiene all’Area Expo di Milano.

Confronto a distanza tra i fratelli Gallagher
Data speciale, quest’ultima, perché a dividere il palco con Brandon Flowers e soci ci sarà il gotha del Brit pop anni Novanta: da un lato Liam Gallagher, già voce degli Oasis, dall’altro Richard Ashcroft, frontman dei Verve, quelli del tormentone Bittersweet Simphony. Completa l’offerta del primo giorno di «I-Days» il fondamentalismo rock and roll degli Slydigs. Per quanto curioso possa sembrare, in questi stessi giorni è in tour per l’Italia pure Noel Gallagher, chitarrista, autore e mente degli Oasis, oltre che «fratello-coltello» di Noel. Con il suo progetto solista High Flying Birds sarà di scena al Teatro Antico di Taormina (19 giugno), all’Arena Flegrea di Napoli (20 giugno),all’Auditorium di Roma (22 giugno) e ancora agli «I-Days» di Milano (23 giugno).

Marilyn Manson e «il Paradiso sottosopra»
Prima si parlava di estate come «time of killing time», definizione che potrebbe piacere non poco a Marilyn Manson, satanasso hard and heavy dalla faccia dipinta, ultimo precipitato di quel maledettismo en travesti che spesso e volentieri ha fatto capolino lungo il corso della storia del rock. Con l’ultimo album ha messo «il Paradiso sottosopra» (Heaven upside down) e adesso viene a raccontarci quello che ci ha capito. A modo suo. L’appuntamento a Milano è per il 19 giugno, all’Ippodromo di San Siro.

Tra Shakira e Peter Cincotti
In ultimo una ventata bella robusta di pop. Tra la dance e le sonorità latine, con la starlette colombiana Shakira, impegnata il 21 giugno al Forum di Assago, e lo swing dell’italoamericano Peter Cincotti, diviso tra il Teatro Romano di Verona (21 giugno) e il Castello Sforzesco di Milano (22 giugno).

© Riproduzione riservata