Domenica

Una biblioteca “italiana” della letteratura interculturale a…

  • Abbonati
  • Accedi
cultura

Una biblioteca “italiana” della letteratura interculturale a Francoforte sull’Oder

  • –di

Proprio mentre il tema migranti metteva a dura prova la tenuta del governo tedesco e dell’intera Unione europea, l’Universit Viadrina, a Francoforte sull’Oder, ha inaugurato una delle pi grandi raccolte europee di letteratura interculturale, la Chiellino-Bibliothek, con pi di mille volumi e molto materiale inedito, provenienti dalla biblioteca e dall’archivio personale di Gino Carmine Chiellino, scrittore italiano in lingua tedesca, tra i fondatori, in Germania, della letteratura interculturale.

Un anno fa l’Universit Viadrina ne ha acquisito la biblioteca e l’archivio personale e marted 10 luglio, con la firma dell’accordo, s impegnata ad averne cura, insieme ad opere d’arte e altri oggetti dello scrittore, ma soprattutto a renderli accessibili a studiosi e laureandi nella “Chiellino-Bibliothek” che diventa cos il primo centro in Europa di studi per la letteratura interculturale (la produzione letteraria di autori non nella propria lingua madre ma in quella del paese straniero in cui vivono, diversa dalla letteratura dell’emigrazione che nella lingua d’origine).

Secondo il germanista Walter Schmitz, (Universit di Dresda, Direttore del Centro Studi Germania-Paesi dell’Est) che marted ha presentato l’opera e la figura dello studioso italiano, a Carmine Chiellino si deve l’avvio pratico e teorico degli studi di letteratura interculturale in Germania. In un’Europa in cui la convivenza sempre pi interculturale, la nuova biblioteca dar un contributo anche a ripensare le letterature nazionali. La biblioteca collocata all’interno della cattedra di Kerstin Schoor, su letteratura e storia culturale ebreo-tedesca, esilio e migrazione.

Da studioso di letteratura interculturale, Chiellino diventato un punto di riferimento internazionale per gli addetti ai lavori, tanto che Umberto Eco gli ha affidato il contributo “Scritture dei migranti” per il volume sulla letteratura del Novecento – Il secolo breve, del 2012. Ha pubblicato, sempre in tedesco, sette raccolte di poesie ed un romanzo, Der Engelfotograf: Eine Kindheit in Kalabrien (Il fotografo degli angeli: un’infanzia in Calabria).

Nato in paesino della provincia di Catanzaro, dopo la laurea alla Sapienza nel 1970, Chiellino si trasferito in Germania per insegnare in una scuola elementare per bambini italiani. Conseguito il dottorato in germanistica, nel 1993 ha iniziato la carriera universitaria che lo ha portato ad insegnare in vari atenei, l’ultimo quello di Augsburg.

© Riproduzione riservata