House Ad
House Ad
 

Economia Gli economisti

Meglio la pigra Spagna della rigorosa Irlanda

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 04 settembre 2010 alle ore 09:26.

È stranamente rassicurante vedere che gli Stati Uniti non sono i soli a dibattersi nel pantano di politiche di bilancio sbagliate.
P O' Neill, un commentatore che scrive di frequente sulla rivista online "A Fistful of Euros", ha pubblicato una serie di osservazioni interessanti sul caos seguito alla scelta irlandese, nel 2009, di abbracciare l'austerity. O' Neill scrive che la crisi del credito ha lasciato nelle mani delle banche irlandesi attività che non si aspettavano di dover gestire, e adesso queste banche si ritrovano a dirigere alberghi e vendere attrezzature agricole pignorate.

«Ma c'è anche un altro aspetto della questione – scrive – ed è molto peculiare. C'è solo un settore dell'economia che il governo ha dichiarato immune al processo di ristrutturazione e gestione esterna, ed è il settore bancario». L'autore sospetta che il peggio debba ancora venire: «Considerando la portata della ristrutturazione necessaria, ci si aspetterebbe di vederla fare il più in fretta possibile e ridurre almeno in parte l'eccesso di debito. Non necessariamente».

Ma quali sono allora i vantaggi del rigore di bilancio irlandese? Apparentemente, nessuno. Un paio di mesi fa ponevo una domanda diversa: è vero che l'austerità rassicura i mercati? Quando l'Irlanda decise, coraggiosamente e senza indugi, d'imboccare la via del rigore implacabile, diversi commentatori sostenevano che Dublino aveva riconquistato la fiducia dei mercati, ma i dati reali mostravano il contrario.

Ho messo a confronto l'Irlanda con la Spagna, un paese che ha abbracciato la via del rigore con relativa lentezza e riluttanza senza che per questo gli investitori gli riservassero un trattamento peggiore di quello dell'Irlanda.

Prima della crisi finanziaria, le entrate fiscali in Irlanda e in Spagna erano sorrette da bolle immobiliari di immani proporzioni. Una volta esplose le bolle, entrambi i governi si sono ritrovati a fare i conti con perdite cospicue.

Tenendo a mente che i rendimenti delle obbligazioni vanno sempre in senso contrario ai prezzi (se c'è domanda di mercato per un'obbligazione, il rendimento generalmente diminuirà; se la domanda è bassa, il rendimento salirà), guardiamo le cifre sui rendimenti dei titoli di stato decennali per l'Irlanda e la Spagna, riportate nel grafico.

Dal momento che i "rigorofili" sostengono che l'approvazione del mercato obbligazionario è un segnale di politiche di spesa di successo, vale la pena sottolineare che la ligia Irlanda sembra avviata a una spirale di debito fuori controllo, mentre l'infingarda Spagna sembra passarsela molto meglio. È vero, la bolla irlandese era ancora più grande di quella spagnola: ma allora forse è qui che sta il problema.
Resta il fatto che il confronto fra i due paesi è clamoroso.

(Traduzione di Fabio Galimberti)

I privilegi del lavoratore pubblico: un mito da sfatare

Qui negli Stati Uniti, ogni volta che si parla della situazione finanziaria dei governi statali e

Una vergogna l'America intollerante che rifiuta la moschea al World Trade Center

Il problema più grave che attanaglia la politica e i media americani non è un difetto di competenza

Questa è effettivamente la più Grande Recessione di sempre (anche se non tutti amano sentirlo)

Questa è effettivamente la più Grande Recessione di sempre (anche se non tutti amano sentirlo)

In America, se stuzzicate costantemente la destra intransigente, come faccio io, vi abituate a

Tags Correlati: Fabio Galimberti | Irlanda | P Ò Neill | Prezzi e tariffe | Spagna

 

Shopping24

Da non perdere

Per l'Italia la carta del mondo

Mentre la crisi reale morde più crudelmente, mentre i mercati finanziari saggiano possibili

In Europa la carta «interna»

Batti e ribatti sui nudi sacrifici degli altri, sull'algido rigore senza paracadute e prima o poi

La commedia di Bruxelles

Al Parlamento europeo è andato in scena il terzo atto di una commedia dal titolo: Regole per le

Guarguaglini: ecco le mie verità

«Ho sempre detto che ero innocente, le conclusioni delle indagini lo dimostrano: nell'archiviazione

Una redistribuzione di buon senso

Arrivano dal ministero della Giustizia le nuove piante organiche dei tribunali. Un intervento

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da