House Ad
House Ad
 

Cultura-Domenica Arte

Due premi in una settimana per Benedetta Tagliabue, un'italiana che lascia il segno

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 01 luglio 2010 alle ore 08:10.

Due premi in una settimana, uno in Spagna, come miglior donna-imprenditrice dell'anno, assegnato dalla rivista «El Mundo/Yo Dona», l'altro in Inghilterra, per il padiglione spagnolo realizzato a Shanghai in occasione dell'Expo e assegnato ieri dal Riba (Royal Institute of British Architects). Benedetta Tagliabue, 47 anni, è un architetto italiano che vive e lavora in Spagna da vent'anni. A dieci anni dalla scomparsa del marito e partner di studio, l'architetto catalano Enric Miralles, prematuramente mancato,

Benedetta consolida con questi due premi, e con la realizzazione del "biglietto da visita" spagnolo all'Expo del 2010, la sua carriera.
Dopo il debutto a Barcellona con Miralles, si è inventata una nuova vita con un'avventura a sua misura. Benedetta è una mamma single, con due figli di 12 e 15 anni, lavoratrice e viaggiatrice instancabile, che oggi indossa da sola l'elmetto dello studio Embt Miralles Tagliabue. Con il marito avevano avviato il cantiere di una delle loro opere più importanti, la nuova sede del parlamento scozzese a Edimburgo, che poi Tagliabue ha portato a termine nel 2004. Nel 1999 avevano vinto insieme anche il concorso per la costruzione dell'headquarter Natural Gas a Barcellona che lei ha ultimato nel 2008. Mettendo in campo grinta e forte capacità comunicativa, si è affermata nel mondo dell'architettura progettando parchi e spazi pubblici, una biblioteca, una cantina e delle case: architetture che sperimentano forme e materiali innovativi e che si distinguono per l'uso dei colori. Questa è Benedetta, che anche nei suoi vestiti predilige colori forti e vibranti e tessuti originali, scovati in piccole boutique.


Tagliabue si è distinta con successo anche nel mondo dei non addetti ai lavori. «Sono molto felice – racconta –. El Mundo ha premiato la mia storia professionale di quest'anno coronata dalla realizzazione del padiglione spagnolo all'Expo di Shanghai, che è soprattutto un'operazione diplomatica per un paese come la Spagna, fino a oggi privo di particolari contatti con la Cina. Il Riba ha premiato invece la qualità del padiglione avvolto da una pelle di vimini, smontabile e innovativo per l'uso di materiali naturali». Nata in Italia, ha fatto il salto in Spagna e oggi è in tutto il mondo: l'occasione del padiglione per l'Expo ha già fruttato quattro nuovi incarichi in Cina, compreso un museo per Picasso e una torre privata di 50 piani. In Italia Embt firma una nuova stazione della metro di Napoli e nei mesi scorsi si è aggiudicato il concorso per il recupero del Garage Traversi a Milano. Per Il Sole 24 Ore ha partecipato all'iniziativa lanciata per la costruzione di un memoriale per i caduti nelle missioni internazionali di pace.

L’articolo continua sotto

Tags Correlati: Barcellona | Benedetta Tagliabue | Cina | Cultura | Embt Miralles Tagliabue | Enric Miralles | Inghilterra | Italia | Riba

 

«Il nostro lavoro sta cambiando moltissimo – racconta –. Noi architetti siamo internazionali per necessità. Siamo sempre su un aereo, il che è divertente ma anche stancante». Per affermarsi nel mondo dell'architettura serve uno scatto: «Questo mondo deve aprirsi – dice – bisogna muoversi, raccontare, spiegarsi. Sul tema della comunicazione bisogna imparare da altre discipline artistiche. Mi è piaciuto molto lavorare per il padiglione dell'Expo, un'operazione di grande visibilità destinata a un grande pubblico». È importante anche affrontare con coraggio la questione delle dimensioni professionali: «Purtroppo il piccolo studio non funziona più. Io oggi lavoro con 35-40 persone».

Shopping24

Da non perdere

L'esempio di Baffi e Sarcinelli in tempi «amari»

«Caro direttore, ho letto (casualmente di fila) i suoi ultimi tre memorandum domenicali. Da

L'Europa federale conviene a tutti

Ho partecipato la scorsa settimana a Parigi a un incontro italo francese, dedicato al futuro

Non si può privatizzare la certezza del diritto

In questa stagione elettorale, insieme ad un notevole degrado, non solo lessicale, ma anche di

Le sette criticità per l'economia Usa

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Stati Uniti e per quella globale, inevitabilmente

Sull'Ilva non c'è più tempo da perdere

La tensione intorno al caso dell'Ilva non si placa. Anzi, ogni giorno che passa – nonostante i

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da