Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 07 marzo 2013 alle ore 13:47.
L'ultima modifica è del 07 marzo 2013 alle ore 15:26.

My24

«Come previsto l'inflazione a febbraio è sotto il 2%», lo ha detto il governatore della Banca centrale europea, Mario Draghi, nel discorso dopo che il consiglio direttivo ha lasciato invariati i tassi allo 0,75%. Per Draghi «la debolezza economica si è protratta a inizio 2013, mentre si confermano segnali di stabilizzazione a livelli bassi». La politica monetaria della Bce resterà «accomodante» di fronte a uno scenario di inflazione contenuta. L'economia dell'Eurozona è destinata a restare debole nella prima parte del 2013 ed è destinata a imboccare una graduale ripresa nella seconda metà dell'anno.

Previsioni Pil
Per il biennio 2013-2014 la Bce ha rivisto al ribasso le stime di crescita del Pil dell'Eurozona che sono previste in un range fra -0,9% e -0,1% per l'anno in corso e fra 0 e 2% per il 2014.

Mercati ed elezioni in Italia
Quanto alle elezioni in Italia secondo Draghi «i mercati sono meno spaventati dell'esito del voto in Italia dei politici. E se guardate agli effetti di contagio della breve fiammata di tensioni dei mercati seguita alle elezioni in Italia sugli altri Paesi è stata limitata. Questo è un altro segno positivo».

«L'esito delle elezioni italiane, e altri fattori come la spinta francese a una monetizzazione del debito da parte della Bce, non hanno alcun impatto sull'unità di intenti dell'Europa verso le riforme».

Referendum sull'euro? No comment
L'Italia, come altri Paesi, «deve continuare il percorso delle riforme
strutturali, unico modo per riportare la crescita, e capitalizzare
sul consolidamento di bilancio ottenuto». Ha detto Draghi che non ha voluto rispondere a una domanda sull'ipotesi di referendum in Italia per uscire dall'euro.

Pilota automatico
«Molti dei processi di risanamento continueranno ad andare avanti con il pilota automatico».

Priorità alla lotta alla disoccupazione giovanile
Tra le priorità dei governi dell'Eurozona deve esserci la lotta alla disoccupazione giovanile. Il numero uno dell'Eurotower ha aggiunto che «il risanamento deve far parte di un'agenda di riforme strutturali che puntino alla liberalizzazione del mercato dei beni e dei servizi, in modo da stimolare la creazione di posti di lavoro e creare un ambiente economico dinamico e competitivo».

Lo scudo anti-spread c'è ma la palla resta ai mercati
L'Omt, il piano di acquisto dei bond da parte della Bce, «resta in vigore». Secondo Draghi l'Omt «sono quello che sono» e «la palla resta interamente nelle mani dei governi». «È una vera rete di protezione» aggiunge Draghi, «ma conoscete le regole».

Troika funziona molto bene
Il sistema della troiika Bce-Commissione-Fmi «funziona molto bene» perché «in una situazione di emergenza che va avanti da anni, è un accordo organizzativo» in cui la Bce mette a disposizione le «sue competenze specifiche, come quelle nel settore finanziario». E' netta la risposta del presidente di Draghi alla domanda sulle critiche al ruolo dell'Eurotower nel meccanismo che valuta le situazioni dei diversi paesi in difficoltà.

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi