Finanza & Mercati

1/4 Macché recessione globale / La Cina in realtà non è poi…

  • Abbonati
  • Accedi

    1/4 Macché recessione globale / La Cina in realtà non è poi così vicina

    Ok, la Cina sta frenando più di quanto ci si aspettasse. E per i Paesi emergenti il rallentamento di Pechino, il crollo delle materie prime e il rialzo dei tassi americani (quando arriverà, aspettando Godot) saranno una bella sberla. Ma ha senso parlare di recessione globale? Secondo un recentissimo report di Goldman Sachs no. La crescita degli Stati Uniti e la lenta progressione dell'Europa non verranno seriamente azzoppate dai guai di Pechino, anzi riceveranno un colpo di acceleratore dallo scivolone del petrolio. Anche se quest'ultimo terrà l'inflazione più bassa di quanto si stimasse qualche mese fa, gli analisti di Goldman Sachs rimangono convinti che «una recessione globale sia davvero improbabile». Anche perché stavolta il calo del barile non sembra essere sinonimo di crescita negativa. Vediamo.

    © Riproduzione riservata