Finanza & Mercati

Ferrari vicina ai massimi grazie a rumors Apple-McLaren

auto

Ferrari vicina ai massimi grazie a rumors Apple-McLaren

  • – di Andrea Fontana
Andamento titoli
Vedi altro

Ferrari vicina ai massimi dall'esordio a Piazza Affari. Nonostante
una seduta di correzione del FTSE MIB, il titolo della casa di Maranello segna un nuovo rialzo portandosi in pratica ai valori di inizio gennaio quando le azioni della Rossa debuttarono sul listino milanese in seguito allo
spin-off da Fca. Le quotazioni nel pomeriggio viaggiano in area 45,3 euro: il top di prezzo segnato in chiusura, risalente al 6 gennaio, è di 44,6 euro mentre il massimo intraday, toccato nella stessa data, è di 46,19 euro. La seduta si è poi chiusa oggi con un progresso dello 0,6% con un ultimo prezzo a 45,1 euro.

Secondo gli operatori il mini rally delle ultime tre sedute (+6,5% circa) è stato innescato dall'indiscrezione riportata dal Financial Times secondo cui Apple starebbe guardando con interesse all'acquisizione di McLaren Technology Group, il gruppo inglese delle "supercar" e della Formula 1 con un'alta specializzazione in tecnologie non solo applicate all'automotive: la mossa di Cupertino, forse nell'ottica di un progetto di costruzione di un'auto
elettrica o senza guidatore, ha attirato l'attenzione degli
operatori finanziari.

«Le indiscrezioni sull'operazione Apple-McLaren potrebbero portare a una rivalutazione della società di Maranello» sottolinea un broker. In particolare, gli analisti di Equita guardano alle valutazioni ipotizzate per l'operazione McLaren, cioè 1-1,5 miliardi di sterline, pari al 2-3 volte il fatturato 2015: Ferrari (con una capitalizzazione di 8,7 miliardi su un fatturato 2015 di 2,854 miliardi) tratta intorno alle 3 volte, sottolineano gli analisti, «ma non è un puro comparable in quanto vanta una redditività nettamente superiore anche perché McLaren è ancora nella fase iniziale del rilancio con rilevanti investimenti». Se le cifre della
trattativa per la casa inglese fossero confermate, è il ragionamento degli operatori, i valori di Ferrari andrebbero rivisti al rialzo.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata