Finanza & Mercati

Borsa di Tokyo in rialzo (+1,1%) su Opec e yen debole

mercati asiatici

Borsa di Tokyo in rialzo (+1,1%) su Opec e yen debole

TOKYO - Il mercato azionario nipponico ha reagito con un forte balzo - salendo nelle vicinanze dei massimi dell'anno – alla decisione dell'Opec di tagliare la produzione per la prima volta in otto anni, nel quadro di una impennata dei prezzi del greggio e di uno spiccato indebolimento dello yen, connessi al rialzo delle attese di inflazione e dei tassi di mercato americani.Il Nikkei ha guadagnato fin oltre oltre il 2% in mattinata, mentre la divisa nipponica è scesa ai minimi da nove mesi e mezzo sul dollaro oltre quota 114.

A supportare il biglietto verde sono stati anche solidi dati sull'occupazione negli Usa rilasciati nell'ADP National Enployment Report.
In particolare evidenza a Tokyo sono stati i titoli del settore minerario e petrolifero, dopo che il Brent si è impennato ieri di circa il 10% fin intorno a 52 dollari al barile.

Non univoche appaiono alcune nuove indicazioni sull'economia giapponese. Gli investimenti di capitale delle imprese, ad esempio, risultano in calo nel terzo trimestre per la prima volta dall'inizio del 2013, con un declino dell'1,3% rispetto a un anno prima, che contrasta con il +3,1% del trimestre precedente. Gli utili lordi della Corporate Japan risultano però in aumento dell'11,5% rispetto a un anno prima. Inoltre la lettura finale di novembre dell'indice Markit/Nikkei Manufacturing Purchasing Managers si è attestata a 51,3, meglio del 51,1 del dato preliminare ma appena sotto il 51,4 di ottobre. A novembre le vendite di autoveicoli sono aumentate del 13,9% rispetto a un anno prima.

© Riproduzione riservata