Finanza & Mercati

Snapchat fissa forchetta prezzi per Ipo, valore massimo 22,2 miliardi

WALL STREET

Snapchat fissa forchetta prezzi per Ipo, valore massimo 22,2 miliardi

(Reuters)
(Reuters)

Snap Inc., la società a cui fa capo Snapchat, ha fissato una forchetta di prezzo tra 14 e 16 dollari per l'ipo che la porterà a Wall Street con una valutazione massima quindi di 22,2 miliardi di dollari. La società dei messaggini sul cellulare che scompaiono intende quotarsi con il simbolo Snap al Nyse e l'Ipo potrebbe essere una delle maggiori dallo sbarco di Alibaba nel 2014. Il controllo dell'azienda è destinato a restare nelle mani dei due cofondatori: Evan Spiegel e Bobby Murphy.

Da quando fece il suo ingresso al New York Stock Exchange il titolo del colosso cinese di e-commerce Alibaba. Snap sarebbe inoltre la prima di un nutrito gruppo di piccole ma ben valutate società (vedi Uber) a sperimentare le acque di Wall Street. Quest'anno le entrate attese sono tra i 250 e i 350 milioni di dollari, e le previsioni parlano di almeno 1 miliardo di dollari per il 2017. Nel 2015 le entrate erano di appena 60 milioni di dollari.

Non tutti gli sbarchi in Borsa di società legate al mondo dei social network sono state un successo: l’esempio più eclatante è quello di Twitter, che ormai da anni fa fatica a prendere il volo come crescita del numero di utenti e dei ricavi. Inoltre non è riuscita a diventare preda di acquisizioni da parte di colossi come Google e dai 26 dollari dell’Ipo si è arrivati a 16. Il grande successo è invece quello di Facebook: si è quotata il 18 maggio 2012 a un prezzo di 38 dollari, oggi ne vale 133.

© Riproduzione riservata