Finanza & Mercati

Gros-Pietro: da Trieste nessuna richiesta

In primo piano

Gros-Pietro: da Trieste nessuna richiesta

Generali sono ormai un «grande azionista» di Intesa Sanpaolo, ma al momento non hanno presentato «richieste di essere rappresentati in consiglio». parlando a margine dell’audizione presso la Commissione bicamerale di Vigilanza sull’Anagrafe tributaria, Gian Maria Gros-Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo, non si è sottratto alle domande relative ai dossier più caldi sul tavolo della banca. Quanto al fatto che la situazione che si è creata possa precludere a un’eventuale offerta e in generale impatti sui rapporti tra i due gruppi Gros-Pietro ha precisato che «sono piani diversi. Per me quello che è importante è prendere atto di questo investimento rilevante». Per il resto, sulla vicenda «non ci sono novità - ha aggiunto -. Ci sono valutazioni da parte del management, il nostro consiglio di amministrazione ne è informato, aspettiamo che queste valutazioni arrivino a un risultato. Non è stato stabilito un termine per la fine delle valutazioni», ha ribadito.

Quanto al decreto salva-risparmio, giudizio positivo da parte di Gros-Pietro: è un «provvedimento che non salva le banche, salva i clienti», ha detto il banchiere.