Finanza & Mercati

Borsa di Tokyo debole (-0,3), yen in ripresa

mercati asiatici

Borsa di Tokyo debole (-0,3), yen in ripresa

Dopo la pausa di ieri per la festività dell'inizio di primavera, il mercato azionario giapponese ha registrato una tendenza debole, in relazione a un apprezzamento dello yen, che nei confronti del dollaro si è piazzato sotto la soglia di un cambio a 113 (fino ad avvicinarsi a quota 112). Così i titoli delle società esportatrici hanno accusato diffusi ribassi, mentre anche le azioni del comparto assicurativo - e più in generale i finanziari - sono andate sotto un forte pressione dopo un ripiegamento dei tassi obbligazioni Usa.

A pesare sull'indice, in particolare, è stata la flessione del titolo di SoftBank, che ha ceduto l'1,9% dopo una anticipazione del Wall Street Journal secondo cui il gruppo ha deciso di cancellare un investimento da 100 milioni di dollari in una startup di telefonia mobile negli Usa: ciò è diventato un pretesto per prese di profitto su un titolo che è stato tra i maggiori beneficiari dell'”effetto Trump” (anche perché il patron Masayoshi Son ha promesso enormi investimenti negli States).

In controtendenza, continua l'ascesa di Nintendo sulle ottime prospettive di vendita della nuova console Switch. Secondo vari osservatori, gli investitori sul mercato giapponese sono tornati alla cautela: si profilerebbe una fase interlocutoria fino al prossimo rialzo dei tassi americani e alla comunicazione degli utili aziendali delle imprese nipponiche per l'esercizio che si chiuderà a fine mese.

Alcune dichiarazioni del presidente della Fed di Chicago, Charles Evans, hanno rafforzato la percezione che la banca centrale americana non intenda accelerare il ritmo della sua manovra rialzista sui tassi, mentre sullo sfondo restano i rischi politico-economici legati alla strategia commerciale di Trump e ad alcune elezioni in Europa. In questo contesto, pochi ipotizzano grandi movimenti di mercato sul breve termine.

© Riproduzione riservata